Attualità - 19 agosto 2021, 10:30

Estate da record per Levaldigi, che segna un + 80%: le mete preferite sono le isole e la Puglia

La direttrice dello scalo della Granda, Anna Milanese, afferma: "Siamo cresciuti tantissimo rispetto al 2019. Il 2020 preferisco pensare che non ci sia stato. Ci sono belle novità in arrivo per i prossimi mesi"

Estate da record per Levaldigi, che segna un + 80%: le mete preferite sono le isole e la Puglia

Sicilia, Sardegna e Puglia. Sono queste le mete più gettonate per chi ha scelto di volare dall'aeroporto di Cuneo-Levaldigi in questa calda estate 2021.

Un'offerta che ha incontrato una risposta importantissima in termini di volumi: il mese di luglio ha fatto registrare un +80% rispetto al 2019, quindi prima del Covid. E agosto sta andando addirittura meglio.

"Il 2020 è un anno che preferisco pensare che non ci sia stato. Per il nostro settore è stato davvero difficilissimo", commenta la direttrice dello scalo della Granda Anna Milanese, davvero soddisfatta nel "dare i numeri".

"Non che ora sia facile, ma sono fiduciosa. Abbiamo aggiunto capacità e nuove rotte e, cosa più importante, le persone stanno riacquistando fiducia e la voglia di viaggiare. Le rotte più richieste sono quelle italiane, anche per evitare i rischi della quarantena", continua.

Dal 1° settembre, per i trasporti, diventerà obbligatorio avere il green pass.

"Ormai si sta prendendo confidenza con questo nuovo strumento. E, seppur non ancora obbligatorio, molti passeggeri lo mostrano già e noi lo controlliamo e ne verifichiamo la validità. Nel giro di due settimane dovremo farlo per forza, per cui ci abbiamo già iniziato a fare le verifiche per chi lo esibisce con il biglietto".

Tanta voglia di vacanze nella nostra bella Italia. Ma, come spiega ancora la Milanese, il problema non sta tanto nei voli, perché le compagnie hanno aumentato i collegamenti, ma sulla ricettività in loco e sull'affitto di auto e mezzi di trasporto. "Sappiamo da fonti del settore turistico che in Sicilia, per esempio, gli alberghi sono tutti pieni e non si trovano auto da affittare, se non a prezzi folli. I voli, invece, si sono mantenuti su prezzi decisamente accettabili, per cui molti hanno prenotato, trovando poi difficoltà una volta raggiunta la destinazione".

Novità in vista per la stagione winter, con la conferma del volo per Palermo che, da fine ottobre, avrà frequenza giovedì-domenica e non più mercoledì sabato. Ryanair ha confermato quattro frequenze su Cagliari, tre su Bari e due su Palermo per tutto l'inverno.

E poi ci sono nell'aria - è proprio il caso di dirlo - nuove rotte e destinazioni extra Italia.

E proprio una delle tratte extra Italia è l'ultimo fiore all'occhiello dello scalo cuneese. Da cui, però, al momento non sono arrivate grandi soddisfazionii. Parliamo del volo per Monaco, scalo che di fatto collega Cuneo con il resto del mondo. "E' già operativo. E' un prodotto che vuole favorire l'incoming turistico e da settembre verrà incrementato con una frequanza business. Ma l'estero non è ancora così invitante, né in uscita né in entrata. Nel nostro settore, ancora per qualche anno, sarà difficile capire e prevedere cosa accadrà". 

Che è un po' come dire che... si vola a vista!!!

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU