/ Attualità

Attualità | 15 agosto 2021, 08:43

Gli studenti dell'istituto comprensivo “Beppe Fenoglio” di Bagnolo Piemonte a scuola di Dj!

14 studenti, nel mese di luglio, hanno preso parte a uno speciale laboratorio con i dj e producer monregalesi Gabriele Giudici e Matteo Bruno del Groove Eater Studio

Gli studenti dell'istituto comprensivo “Beppe Fenoglio” di Bagnolo Piemonte a scuola di Dj!

A Bagnolo Piemonte i ragazzi dell'Istituto Comprensivo "Beppe Fenoglio" sono tornati a scuola, in piena estate, ma per delle lezioni davvero speciali, quelle del laboratorio "Scuola dj". 

Un progetto, che costituisce un unicum nel panorama dell'offerta extracurricolare in Granda, realizzato grazie a un un’assegnazione finanziaria statale del Piano Scuola Estate 2021 (ai sensi dell’art. 31, comma 6, DL 41/2021), che ha coinvolto 14 studenti (13 iscritti alla scuola secondaria di primo grado e uno, di soli 8 anni, della scuola primaria) e i dj e producer monregalesi Gabriele Giudici e Matteo Bruno del Groove Eater Studio.

Il laboratorio, che si è svolto dall’8 al 27 luglio, ha mutato radicalmente la prospettiva di vivere la scuola: chi l’ha detto, del resto, che a scuola possa suonare soltanto la campanella?

L’idea di tornare a scuola in piena estate, quando il pensiero è abitualmente rivolto alle vacanze, può apparire irrealizzabile sin dal suo concepimento. Le prospettive mutano radicalmente, però, se le tradizionali lezioni, fatte di appunti, nozioni e teoria, vengono "mandate temporaneamente in soffitta" e al posto della cattedra si installa, almeno per un mese, una… consolle.

Venti ore complessive delle lezioni, suddivise in cinque giornate, durante le quali è stato analizzato l’universo musicale in tutte le sue sfaccettature, declinandolo nei suoi innumerevoli sbocchi lavorativi: l’industria delle sette note, infatti, va ben oltre il ruolo del performer e del dj e ingloba una miriade di professionalità (i cosiddetti addetti ai lavori), che rivestono un ruolo cardine per la buona riuscita di ogni singola esibizione.

Così, attraverso un primo test attitudinale eseguito per iscritto, Giudici e Bruno hanno misurato il retroterra culturale della loro platea di alunni, modulando il corso sulla base delle competenze da acquisire e sulle preferenze artistiche.

“Siamo riusciti, in appena cinque incontri, a trasmettere concettualmente e fattivamente di più rispetto a quanto si faccia normalmente con persone più grandi - dichiara Giudici -. Partendo da alcune dispense scritte da noi e lavorando su consolle professionali, abbiamo insegnato ai ragazzi a miscelare due canzoni tra di loro e ad allestire un dj set, concludendo il corso con una sessione di live individuali, registrati con la videocamera e con audio in alta definizione. Ogni singolo filmato è stato poi consegnato agli aspiranti dj, che, divertendosi, possono avere colto anche qualche spunto per sviluppare una passione magari fin qui rimasta sopita o, perché no, pensare a un’occupazione futura in quest’ambito”.

Gli fa eco Matteo Bruno, che sottolinea con particolare enfasi quanto i 14 allievi fossero “educati ad essere educati": "Hanno affrontato l’impegno con particolare serietà, giungendo ad acquisire una visione più ampia del mercato musicale e delle esibizioni, approcciando alla strumentazione con rispetto e interesse e maneggiandola con crescente consapevolezza e tecniche diverse”.

Soddisfatti anche la docente Laura Arena, la D.S.G.A. e il dirigente scolastico, principali sostenitori del laboratorio “Scuola dj”: “Siamo davvero felici per gli esiti di questo lavoro di équipe - spiegano - In Gabriele Giudici e Matteo Bruno abbiamo avuto modo di riscontrare un elevato tasso di professionalità e di attenzione anche ai particolari apparentemente più scontati, non ultimo il rispetto della privacy. L’istituto comprensivo ‘Beppe Fenoglio’ di Bagnolo Piemonte è lieto di avere rivestito il ruolo di capofila per questo progetto, che auspichiamo possa veder germogliare prossimamente una seconda edizione e, contestualmente, possa essere replicato presso altre realtà scolastiche della nostra provincia”.

 

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium