/ Cronaca

Cronaca | 26 luglio 2021, 17:48

Morto l’escursionista ligure precipitato sulla cima Fremamorta

Troppo gravi i traumi rimediati nella caduta. L’uomo, un 66enne di Ceriale, nel Savonese, si è spento poco dopo l'arrivo in ospedale

I soccorsi ai piedi della cima Fremamorta

I soccorsi ai piedi della cima Fremamorta

Non ce l’ha fatta l’escursionista che nel primo pomeriggio di oggi (lunedì 26 luglio) è stato soccorso dopo essere precipitato dalla cresta Nord della cima Fremamorta, vetta a 2.700 metri sul livello del mare sopra la stazione di Terme di Valdieri, in Alta Valle Gesso.

L’uomo, Michele Vallarino, 66enne di Ceriale, in provincia di Savona, stava salendo con un compagno verso la cima quando, per cause da accertare, è scivolato ed è caduto per alcuni metri. Il compagno ha dato l'allarme e immediatamente sono intervenuti il Servizio Elisoccorso del 118 coi tecnici del Soccorso Alpino di Cuneo, mentre l’elicottero Drago dei Vigili del Fuoco ha poi garantito supporto per il recupero delle squadre in quota.

L'escursionista è stato trasportato con l’eliambulanza al Dea del "Santa Croce" di Cuneo, ma le condizioni sono apparse immediatamente molto gravi, tanto che vani sono risultati i tentativi dei medici di strapparlo alla morte. L’uomo si è spento poco dopo l’arrivo in ospedale.  

Poco più di una settimana fa, domenica 18 luglio, un altro incidente era costato la vita al 48enne saluzzese Luca Panero, caduto mentre insieme alla compagna era impegnato nella discesa dal sentiero che conduce alla vetta del Pelvo d’Elva (3.064 m. slm), sullo spartiacque tra le valli Maira e Varaita.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium