/ Solidarietà

Solidarietà | 21 luglio 2021, 10:08

Alba, alimentari e generi di prima necessità in dono all’Emporio della Solidarietà

L’iniziativa del nuovo punto vendita Despar di corso Piave porta nella capitale delle Langhe il progetto astigiano "Nuove povertà"

Alba, alimentari e generi di prima necessità in dono all’Emporio della Solidarietà

Un bancale colmo di pasta, riso, latte, scatolame e altri generi di prima necessità. E’ quanto nella giornata di ieri, martedì 21 luglio, è partito dalla sede del nuovo punto vendita Despar di corso Piave ad Alba diretto all’Emporio della Solidarietà "Madre Teresa di Calcutta" di corso Cillario Ferrero, dove le derrate alimentari verranno ora distribuite alle numerose famiglie che quotidianamente si rivolgono al punto di distribuzione che fa capo alla Caritas.

A volere questa bella iniziativa il titolare del punto vendita, l’imprenditore astigiano Salvatore Lombardi, che nello scorso aprile ha inaugurato il supermercato aperto all’inizio del frequentato corso cittadino, a pochi passi dal centro storico, nei locali che un tempo ospitavano Cesare Bella Arredamenti.

Alla consegna hanno voluto essere presenti l’assessore albese alle Politiche Sociali Elisa Boschiazzo e il direttore della Caritas diocesana, don Mario Merotta, che hanno ringraziato per una donazione cui nei prossimi giorni ne seguirà una seconda: uno stock di dispositivi di protezione individuale destinati alle insegnanti all’asilo nido comunale "L’Ippocastano".

Insieme a loro erano anche presenti Tommaso Lo Russo, che ha prestato collaborazione nella sua veste di presidente dell’associazione Solstizio d’Estate, e la consigliera comunale astigiana, cugina dell’imprenditore, che nella città dell’Alfieri promuove da tempo il progetto "Nuove povertà - di Elisabetta Lombardi", impegnandosi a raccogliere alimentari e generi di prima necessità destinati a diverse strutture del sociale cittadino.

Tra le altre iniziative annunciate dal punto vendita albese, una speciale scontistica del 5% su tutti i i generi in vendita – a esclusione di quelli già in promozione – e senza vincoli di giorno od orario, "da noi voluta per venire incontro alle molte famiglie che sono in difficoltà per effetto dell’emergenza pandemica", ha spiegato l’imprenditore.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium