/ Attualità

Attualità | 19 giugno 2021, 15:30

A Cuneo via alla campagna provinciale per l'eutanasia legale: ""Io non lo farei" non può diventare "tu non lo devi fare""

Alle 11, in largo Audifreddi a Cuneo, sono stati presentati il testo e gli obiettivi del referendum e lanciata l'attività di raccolta firme, da consegnare entro il 30 settembre in Corte di Cassazione

A Cuneo via alla campagna provinciale per l'eutanasia legale: ""Io non lo farei" non può diventare "tu non lo devi fare""

E' stata lanciata ufficialmente nella mattinata di oggi (sabato 19 giugno) dal gruppo Radicali Cuneo la campagna di sensibilizzazione e raccolta firme in merito all'eutanasia legale.

Alle 11, in largo Audifreddi a Cuneo, sono stati presentati il testo e gli obiettivi del referendum e lanciata l'attività di raccolta firme, da consegnare entro il 30 settembre in Corte di Cassazione. Presenti Filippo Blengino (referente regionale di Radicali Cuneo), Alexandra Casu, Alessio Giaccone (Rifondazione Comunista), Fabrizio Biolé, Ugo Sturlese (Cuneo per i Beni Comuni) e Gabriele Rosso (Possibile).

"I promotori hanno ribadito l'importanza del tema e l'obiettivo della raccolta firme, che terminerà il 30 settembre - si legge nel comunicato rilasciato a seguito della presentazione - . Obiettivo 500mila firme, per portare i cittadini italiani alle urne. Chiaro il messaggio degli attivisti: "Ogni cittadino ha il diritto di scegliere della propria vita fino alla fine. "Io non lo farei" non deve mai diventare "quindi tu non lo devi fare"".

L'attività dei manifestanti si è poi spostata presso lo slargo di corso Dante con l'organizzazione del primo banchetto di raccolta firme.

simone giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium