/ Curiosità

Curiosità | 10 giugno 2021, 08:35

Al Caffè Letterario di Bra si legge ‘Uno strano caso a Sinio’ il nuovo thriller di Salvatore Gargiulo

Nel libro dello scrittore braidese un mix di adrenalina e colpi di scena che tengono con il fiato sospeso fino all’ultima riga

Lo scrittore braidese Salvatore Gargiulo, dopo la penna è appassionato di fotografia

Lo scrittore braidese Salvatore Gargiulo, dopo la penna è appassionato di fotografia

Suspense, adrenalina, colpi di scena e una serie di indizi che si incastrano capitolo dopo capitolo. Lo scrittore braidese Salvatore Gargiulo torna (finalmente!) in libreria e lo fa ancora una volta passando dal Caffè Letterario di Bra, regalandoci un nuovo thriller: ‘Uno strano caso a Sinio’ (Pluriversum edizioni).

Il protagonista è Christian, giornalista di cronaca nera del quotidiano ‘La Stampa’ di Torino. Ad agosto passa le sue vacanze sulle colline di Sinio, nelle Langhe. È la sua meta preferita, dove ritrova il personale equilibrio e approfitta della quiete collinare, delle passeggiate, del buon vino per rigenerarsi e tornare in perfetta forma per affrontare con vigore il suo lavoro.
Poco distante da Sinio, in una piccola fattoria, abita lo zio, con il quale trascorre liete giornate. Ma poi, dopo qualche settimana, comincia ad avvertire un certo stress. Infine, si verifica un omicidio, che getta tutto il territorio e il suo stesso animo nello scompiglio.

È un romanzo ad alto tasso di tensione e in quanto tale tiene con il fiato sospeso fino all’ultima riga. Inoltre, la rassegna dei personaggi e dei paesaggi di Langa, variegata e variopinta, costituisce un contorno delizioso, perfettamente caratterizzato. Che devo dirvi di più per convincervi a leggerlo?

Salvatore Gargiulo è nato nel 1958 a Napoli, ma braidese d’adozione. Dall’età di 15 anni nutre una passione per la fotografia che, a partire dal 2010, sfocia nella letteratura attraverso la pubblicazione dei gialli ‘La trilogia di Jack Wild’, ‘Bianco e Nero’, ‘Le indagini del commissario Vallone. Il leccalecca’. Ma non finisce qui. Insieme alla moglie Alberta Solano ha dato alle stampe ‘Io sono Chicca... Storia di un bassotto’, una storia vera capace di appassionare grandi e piccini.

Spiega l’autore: “Il mio grande obiettivo è di emozionarmi per fare emozionare con le mie opere. La mia fantasia ha cominciato a viaggiare e con coraggio ho messo in pratica la mia immaginazione visiva sullo scritto, invece che in una fotografia”.
È esattamente questo il filo rosso che lega tutti i suoi libri. Molto più di un giallo o un noir, ‘Uno strano caso a Sinio’ è disponibile sul sito www.pluriversumedizioni.it oppure presso il Mondadori Bookstore Crocicchio di Bra e negli store autorizzati in pre-ordine. Buona lettura!

Foto:

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium