/ Sport

Sport | 08 giugno 2021, 19:31

Il 15° Rally di Alba porta il tutto esaurito negli alberghi di Langhe e Roero

Giovedì a Grinzane la presentazione ufficiale della gara, che avrà come apripista il due volte campione del mondo Miki Biason. Tra i 190 equipaggi iscritti anche quello guidato dal principe tedesco Alberto II di Thurn und Taxis

Il 15° Rally di Alba porta il tutto esaurito negli alberghi di Langhe e Roero

Oltre al dato prettamente sportivo – quello di una manifestazione che anno dopo anno va affermandosi come una delle competizioni motoristiche più importanti d’Italia –, la due giorni di eventi che tra sabato 12 e domenica 13 giugno riporterà sulle nostre colline alcuni tra i più noti nomi del panorama rallystico internazionale ha tra i suoi indiscussi meriti quello di rappresentare sempre di più il motore di un indotto turistico che soprattutto un questo terribile 2021 assume una valenza particolarmente significativa, considerato il difficile momento dal quale gli operatori del settore stanno finalmente uscendo dopo i difficili mesi della pandemia.

Per comprendere quale portata un simile evento possa avere sulle attività ricettive di Langhe e Roero è sufficiente scorrere alcuni numeri della manifestazione.
La terza prova del Campionato Italiano World Rally Car (Wrc), valida anche per la Coppa Rally di zona, e la parallela corsa riservata alle vetture #Raplus vedrà infatti competere qualcosa come 190 equipaggi (230 le richieste di iscrizione arrivate da tutta Italia), provenienti da dieci diverse nazioni e che in questo fine settimana soggiorneranno insieme a team, collaboratori e familiari in alberghi, bed and breakfast e altre strutture che nella sola Alba risultano esauriti da almeno due mesi, costringendo le circa 3mila persone che si stima ruotino attorno all’evento a cercare un posto nel quale dove dormire ben oltre le immediate vicinanze della capitale delle Langhe.

"E’ un dato questo del quale siamo particolarmente contenti – spiega Gilberto Calleri dell’Asd Cinzano Rally Team, l’associazione sportiva che organizza la manifestazione intitolata alla memoria di Silvio Stroppiana e giunta quest’anno alla sua 15ª edizione -. Attendiamo un grande seguito di appassionati, che potrebbe essere ancora superiore se le restrizioni del momento non impedissero di mettere in campo tutto il potenziale di una manifestazione che sta crescendo anno dopo anno".

Nel dettaglio sul programma della corsa e sui suoi protagonisti il Cinzano Rally Team scenderà nel corso della presentazione dell’evento in programma giovedì pomeriggio al castello di Grinzane Cavour.

In quell’occasione si farà il punto sull’importante parterre di concorrenti attesi dalle tre prove speciali della gara: i 14,5 km della Somano-Bonvicino, i 14,3 della Igliano-Paroldo e i 6,2 della Niella Bossolasco: su tutti l’estone Ott Tanak e la stella nascente del circuito, lo svedese Oliver Solberg, entrambi della scuderia tedesca Hyundai Motorsport, guidata dal team principal Andrea Adamo, ma anche nomi quali quelli di Luca Pedersoli, Andrea Carella, Luca Rossetti, Olivier Burri e i piloti di casa nostra Alessandro Gino, Luca Cantamessa, Armando Defilippi e Massimo Marasso, per citarne soltanto alcuni, prima di arrivare al vicepresidente della Giunta regionale Fabio Carosso.

Ma si racconteranno anche alcune curiosità dell’ultima ora, come quella riguardante lo speciale equipaggio che farà da apripista, con al volante il due volte campione mondiale Miki Biason, al volante di una Toyota Yaris Gazoo Racing, navigato dal produttore vinicolo Giovanni Rosso. Oppure quella riguardante la presenza, nella griglia di partenza, del principe Alberto II di Thurn und Taxis, 38enne esponente di uno dei più antichi casati nobiliari tedeschi nonché ereditiere accreditato di ricchezze miliardarie, in gara col numero 32 alla guida di una Skoda Fabia.

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium