/ Eventi

Eventi | 05 giugno 2021, 07:52

Castelli aperti, passeggiate, musei e mostre: in Granda tante proposte per il primo fine settimana di giugno

Scopri cosa è stato organizzato per il tempo libero sabato 5 e domenica 6 giugno tra tanti eventi musicali, castelli aperti, arte e cultura e iniziative all’aria aperta

Castelli aperti, passeggiate, musei e mostre: in Granda tante proposte per il primo fine settimana di giugno

Ecco alcuni degli eventi organizzati per il fine settimana nella nostra provincia: per aggiornamenti ed eventuali modifiche dei programmi consultare i siti e le pagine social degli organizzatori. Per visitare mostre, castelli e musei e per assistere agli spettacoli è necessaria la prenotazione e, al momento dell’accesso alle strutture, è obbligatorio il rispetto delle norme anti Covid.

 

Castelli aperti, cultura, arte e storia

La rassegna Castelli Aperti è un’opportunità per scoprire la storia, l’arte e la cultura della Granda attraverso le sue meravigliose dimore storiche.

Questo fine settimana saranno visitabili: ad Alba il Museo Diocesano, a Barolo il Castello Falletti e WIMU Wine Museum, a Cherasco Palazzo Salmatoris, a Fossano il Castello degli Acaja, a Govone il Castello Reale, i castelli di Magliano Alfieri, di Manta, di Monteu Roero, di Roddi e di Serralunga d’Alba. A Saluzzo sono aperti Casa Cavassa, Casa Pellico, la Castiglia, la Torre Civica, la Pinacoteca Matteo Olivero e la Villa Belvedere. A Savigliano porte aperte al Museo Civico A. Olmo e alla Gipsoteca D. Calandra, a Vinadio al Forte Albertino e a Saliceto il Castello Marchesi Del Carretto. A Caraglio si può visitare il Filatoio e a Bra la Zizzola, il Museo Craveri di Storia Naturale, il Museo Civico di Palazzo Traversa e il Museo del Giocattolo.

Questa settimana saranno inoltre aperti la Banca del Vino presso l’Agenzia di Pollenzo, frazione di Bra, il Castello del Roccolo a Busca, il Castello dei Marchesi del Carretto a Saliceto.

L’accesso a queste strutture in genere richiede la prenotazione il giorno precedente.

Info e contatti per prenotare: www.castelliaperti.it

 

A Busca riapre al pubblico domenica 6 giugno in orario pomeridiano il castello del Roccolo, costruito per volere dei Marchesi Tapparelli d’Azeglio a partire dal 1831, circondato da un bellissimo parco. Rappresenta un’importante espressione del revival neo-medievale in Piemonte e vi soggiornarono Silvio Pellico, primi ministri inglesi, il re Umberto I e la regina Margherita. Nel parco, oltre a sentieri, grotte, statue e punti panoramici, si trova la struttura monumentale delle serre, costruita tra il 1846 e il 1850 e restaurata nel 2003. Il tetto dell’edificio costituisce una vasta terrazza da cui si gode uno splendido panorama. Per informazioni dettagliate su orari, modalità di visita e costi, si può consultare il sito www.castellodelroccolo.it

 

A Manta il sabato è all’insegna del racconto per ripercorrere la storia del Castello attraverso le esperienze e i ricordi di chi ci ha vissuto. L’itinerario “Ti racconto le memorie” unisce arte e vita quotidiana: dagli splendidi affreschi della quattrocentesca Sala Baronale, dall’appartamento del ‘500 con la bellissima Sala delle Grottesche e la sua galleria, fino ai dipinti della Chiesa di Santa Maria del Rosario, ma anche agli ambienti più familiari, come la grande cucina e le spaziose cantine.  Sia il sabato che la domenica, ritorna lo speciale percorso di visita per famiglie “E’ tutto per gioco” per chi sogna di diventare una dama o un cavaliere che abitano nelle sale di un antico Castello o per chi desidera sentirsi raccontare storie fantastiche.

Il primo week end di giugno, sabato 5 e domenica 6, sarà dedicato agli appuntamenti in giardino con l’iniziativa proposta dall’Associazione Parchi e Giardini d’Italia: chi verrà a visitare il Castello potrà godersi percorsi all’aria aperta tra racconti e letture.

Info: www.fondoambiente.it/luoghi/castello-della-manta/eventi

 

Dal cinque giugno sino al cinque di settembre, si effettueranno le visite guidate al Borgo e alla Torre di Priero. Le visite si svolgeranno tutti i week end con prenotazione obbligatoria e saranno svolte da guide qualificate con un costo di quattro euro a persona dai dodici anni in su. La Torre Maestra fu edificata nel XIV° secolo, come è possibile desumere da alcune descrizioni delle fasi sue costruttive presenti nell’atto di fondazione del Borgus Novus del 1387, è alta a 36 m ed è di pari circonferenza. Costruita in muratura di pietra grigia nella quale sono chiaramente visibili le antiche buche pontaie e alcune aperture, realizzate in epoca successiva alla sua costruzione. Il coronamento in laterizio sporge a sbalzo su una fila di beccatelli dritti e molto alti, congiunti ad arco con caditoie piombanti. La prenotazione dovrà avvenire sul sito www.prieroturismo.it

 

Domenica 6 giugno dopo la pausa invernale riaprono al pubblico le sale del polo museale di Nucetto presso i locali dell’ex– stazione ferroviaria della linea Ceva – Ormea, il Museo storico di Nucetto e dell’Alta val Tanaro e il Museo della linea ferroviaria Ceva – Ormea.

Dalle ore 14 si potrà così ripercorrere la storia della valle grazie alla ricca esposizione offerta dai musei. Tanti piccoli nuovi arrivi hanno arricchito sempre più le collezioni proposte, garantendo sempre nuove suggestive sorprese. Si rammenta che l’ingresso alle sale sarà seguendo i disciplinari delle normative anticovid. I volontari dell’Associazione saranno comunque presenti per supportare i visitatori e per rispondere a qualunque richiesta d’informazione o curiosità. 

Info: www.nucetto.net

 

A Guarene sabato 5 giugno alle 15 sarà inaugurata la mostra “Prima che il gallo canti. Opere dalla Collezione Sandretto Re Rebaudengo” il cui sfondo è il magnifico Palazzo Re Rebaudengo a Guarene. La mostra si snoda lungo un corridoio di stanze, spesso di dimensioni domestiche, con pavimenti e soffitti decorati, e organizzate attorno a specifici accoppiamenti e giustapposizioni di dipinti, sculture, installazioni e opere video. Sempre sabato 5 giugno, alle 18,30 sarà inaugurato il Parco d’arte Sandretto Re Rebaudengo sulla collina di San Licerio tra i filari di una vigna di Nebbiolo, i salici e le querce e la vegetazione selvatica di un bosco antico.  

Info: www.facebook.com/fondsrr

A Guarene riaprirà anche la Pinacoteca del Roero ospitata nelle sale del Palazzo Comunale in piazza Roma. Info: www.visitguarene.it

 

A Rodello la mostra “Il sacro e la fragilità” sarà aperta sabato 5 giugno (dalle 11 alle 12.30 e dalle 15 alle 18) nella sede del museo. Resterà visitabile tutte le domeniche del mese dalle 15 alle 18 e poi ancora fino al 17 ottobre. Le aperture sono possibili grazie alla collaborazione dei volontari per l’arte, le guide del Museo diocesano di Alba e l’Amministrazione comunale di Rodello; per partecipare alla visita è necessario usare la mascherina e seguire indicazioni fornite dal personale di accoglienza. Info: www.visitmudi.it/rodello-arte-2021-il-sacro-e-la-fragilita

 

In una zona incantevole fra le vigne del Roero, un nuovo open day dei Sentieri dei Frescanti che esplora il rapporto fra natura e arte e permette di immergersi nell'atmosfera affascinante di tre gioielli - tutti liberamente visitabili. Appuntamento imperdibile in tre comuni del Roero: a Castagnito, Castellinaldo e Vezza d'Alba (sabato 5 e domenica 6 giugno dalle ore 10.30 alle ore 18.30). Info: www.sentierideifrescanti.it     

 

Nella chiesa di San Fiorenzo a Bastia Mondovì sono riprese le visite guidate gratuite e proseguiranno tutte le domeniche fino al mese di ottobre.  A supporto e valorizzazione di questo piccolo gioiello che sorge sull'antica via del Sale, nasce il progetto hinc [heritage is the new cult] ideato con l’obiettivo di valorizzare beni culturali di pregio storico-artistico. La sperimentazione arricchisce e supporta l’attuale sistema di gestione del bene, attualmente affidato all'associazione culturale San Fiorenzo, promotrice delle visite guidate gratuite in programma la domenica pomeriggio in orario 15-18 da maggio a ottobre.

Info: www.sanfiorenzo.org

 

A Boves riprendono domenica 6 giugno le tradizionali aperture dei musei, fissate per ogni prima domenica del mese fino a ottobre, con orario 15.30-18.30 e ingresso gratuito, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. La Scuola di Pace di Boves, guidata dalla nuova Coordinatrice Prof.ssa Alessandra Liberio, gestisce l’apertura del Museo della Resistenza, situato in Via Guglielmo Marconi, 2, all’ultimo piano del palazzo seicentesco sede del Municipio fino al 1936 e attualmente della Biblioteca civica. Il Museo è dedicato alla memoria della Resistenza italiana ed in particolare a quella bovesana; in esso è esposta la raccolta dal titolo “Impressioni – Momenti di vita partigiana”, composta da 150 quadri, tra disegni, pastelli ed olii, eseguiti dal vero dalla pittrice Adriana Filippi, nel tempo e sul luogo dell’azione partigiana con i personaggi operanti sulla Bisalta tra l’8 settembre 1943 e l’aprile 1945. Info: www.facebook.com/comunediboves

 

A Pietraporzio anche l’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo si prepara per le aperture estive. A partire da sabato 5 e domenica 6 giugno, dalle 15 alle 18, riaprirà le sue porte il percorso di visita “Na draio per vioure” (in occitano, “Un sentiero per vivere”).

Nel mese di giugno il percorso ecomuseale sarà aperto nei fine settimana del 12 e 13 e del 26 e 27, per poi restare aperto tutti i sabati e domenica del mese di luglio e agosto. Nel mese di settembre invece il 4-5 e i 12-13, sempre con orario 15-18. Sarà aperto anche il punto di degustazione dell’Ecomuseo: la locanda “La Pecora Nera.

Info: www.visitstura.it/cultura-e-arte/attrattive/musei/pietraporzio-ecomuseo-della-pastorizia

 

Appuntamenti musicali, culturali e spettacoli

A Savigliano sarà la cultura a dare il via alla “Bella estate saviglianese”.

Un’edizione a misura di Covid, con una programmazione fino a domenica 6 giugno.

Lo spazio adiacente al Milanollo accoglierà sabato 5 giugno il laboratorio en plein air di pittura e fotografia degli “Artisti Saviglianesi” e di “Immagina Immagini”, di cui sarà possibile visitare la mostra collettiva a palazzo Miretti e il reading poetico del Cenacolo Clemente Rebora. Espansione Ludica intratterrà i più piccoli e non solo con giochi da tavola. Gran finale, alla sera, con i cortometraggi di Cortocircuito. Ad allietare tutti, la musica, con il concerto itinerante della banda, Da segnare in agenda, sempre sabato, l’anteprima, sotto l’ala di piazza del Popolo del documentario “Custodiamo la nostra storia”, che illustra le bellezze di Savigliano e della campagna circostante. Scopri tutti gli eventi su: www.comune.savigliano.cn.it

Appuntamento alle 17,30, sabato 5 giugno (al Palazzo Taffini) in occasione della "Festa della Cultura saviglianese" con l’esibizione del giovane pianista saviglianese Marco Isaia. Info e contatti per prenotazioni: www.fergusio.it e sulla pagina Facebook

 

Riparte a Sommariva Bosco, domenica 6 giugno alle 16.30, la rassegna Giovani per l’Arte, con il concerto Quadri dall’est, per duo violoncello e pianoforte.

I musicisti sono Martino Olivero al violoncello e Federico Iunco al pianoforte, che eseguiranno musica di Brahms e di Prokofieff. Il concerto, organizzato dall’Associazione Ricercare di Cuneo, è a ingresso libero, e avrà luogo presso la Sala Borri (ex sala Conferenze), viale Scuole, Sommariva Bosco. Verranno attuate le precauzioni sanitarie prescritte dalla normativa vigente; data la minore disponibilità di posti è possibile prenotare gratuitamente alla mail ass.ricercare@libero.it

Info: www.facebook.com/Associazione-Ricercare

 

Sabato 5 giugno alle ore 17.30 è ospite di Progetto Cantoregi a Racconigi, Marco Cazzato, che presenterà il suo ultimo lavoro con le illustrazioni del romanzo “Niente di nuovo sul fronte occidentale”, l’opera dello scrittore tedesco Erich Maria Remarque.

Marco Cazzato illustra il libro con immagini che riescono a restituire la drammaticità e l’intensità di un conflitto che, dominato dalla tecnica e da un impiego di mezzi di distruzione mai visto prima, segnò la fine della vecchia Europa. Dialogheranno con l’ospite Serena Fumero e Marco Pautasso per capire come si può raccontare attraverso le immagini l’orrore delle guerre e il dramma delle giovani vite mandate al fronte. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti, prenotazione obbligatoria. Info: www.facebook.com/associazioneprogettocantoregi

 

Il programma del Roero cultural events Metamorphosen prevede la partecipazione di alcuni musicisti, tra i più importanti a livello internazionale che si esibiranno tra Roero e Langa. Ogni concerto sarà gratuito, avverrà alle 18.30 e sarà seguito da una cena aperta al pubblico. Domenica 6 giugno all’Agenzia di Pollenzo suoneranno Kai Gelusteen al violino, Enrico Carraro alla viola, Amedeo Cicchese al violoncello, Matteo Ravizza al contrabbasso, Catherine Ordronneau al pianoforte, Nicole Brandolino, contralto. Saranno suonate musiche di Schubert, Chopin, Brahms. Per partecipare, con ingresso gratuito, è necessaria la prenotazione.

Info e programma: www.roeroculturalevents.it

 

Con MondovìMusica, la stagione di concerti della Città di Mondovì, l’Academia Montis Regalis riprende gli eventi in presenza con la programmazione concertistica per giugno.

Appuntamento per sabato 5 giugno, alle 17, con un viaggio fra Settecento e Ottocento attraverso musiche di Luigi Boccherini, Felice Giardini, Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Schubert.

Il concerto avrà luogo presso la Sala Ghislieri, Via Francesco Gallo 7

Prevendita di biglietti sul sito  www.academiamontisregalis.it 

 

“Il Teatro fa il suo giro” per la stagione “Come sassi nell’acqua – Reloaded” organizzata da Santibriganti Teatro ha in programma sabato 5 giugno alle 21.00 al Teatro Civico di Busca lo spettacolo “Bu!”, di e con Claudio Milani, una divertente storia di paura, raccontata da un attore e da una porta. La porta è un confine: da una parte c’è il Bosco Verde, dall’altra il Bosco Nero. Nel Bosco Nero vivono il Ladro, il Lupo, la Strega e il padrone di tutti: il terribile Uomo Nero. Nel Bosco Verde c’è una mamma rotonda come le torte, un papà forte, sette fratelli grandi come armadi e anche un bambino, Bartolomeo. Il costo dei biglietti della stagione “Come sassi nell’acqua – Reloaded” resta invariato a 13 euro, con le solite riduzioni, e a 6 € per gli spettacoli per famiglie, nonostante la contingentazione dei teatri che riduce notevolmente i posti disponibili. Consigliata la prenotazione ai singoli eventi. Info:  www.santibriganti.it

 

Torna il Premio Ostana, l’appuntamento con le lingue madri del mondo che ogni anno riunisce nell’alta valle Po autori di lingua madre da tutto il mondo per un festival della biodiversità linguistica. L’evento sarà online, all’insegna del partatge, antico termine in lingua occitana che significa condivisione. L’edizione speciale en partatge offrirà un ricco palinsesto di incontri, fino a sabato 5 giugno fruibili gratuitamente sul sito www.premioostana.it  con autori, docenti, poeti, cineasti, artisti, studiosi, scrittori da tutto il mondo (programma sul sito).

 

Passeggiate culturali, mercati e appuntamenti all’aria aperta

 

Sabato 5 giugno nuovo appuntamento con le Passeggiate Letterarie proposte dalla Fondazione Mirafiore di Serralunga d’Alba con ospiti chiamati a leggere i loro libri. Sabato alle ore 16.30 è in programma una passeggiata dedicata ai ragazzi e agli adulti. Ospite sarà Pier Mario Giovannone. Il poeta, scrittore e chitarrista, a lungo a fianco di Gianmaria Testa, legge, accompagnato dalla cantante Giua, il suo “Gallo Galileo” (edito da Gallucci). Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza, l’incontro sarà a numero limitato. La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la prenotazione: inviando una mail a info@fondazionemirafiore.it indicando nome, cognome, numero cellulare. Info: www.fondazionemirafiore.it  e www.facebook.com/fondazionemirafiore

 

Il centro studi Beppe Fenoglio propone una serie di passeggiate per raccontare lo scrittore albese nella sua città. Da alcuni anni casa Fenoglio, in piazza Rossetti ad Alba è un percorso espositivo apprezzato e frequentato da turisti di tutto il mondo. Il tour gratuito “Tra le righe di Fenoglio” sarà ripetuto ogni domenica dal 6 giugno fino al 12 settembre: partendo dalla sede del centro studi, sono previste dieci tappe per scoprire lo scrittore, il partigiano e anche l’uomo. La passeggiata è condotta dalle guide di Turismo in Langa, formate sull’autore albese, che mostreranno casa Fenoglio con un nuovo punto di vista.  La prenotazione è obbligatoria entro il giorno precedente la visita. La partenza sarà alle 10.30 da piazza Rossetti 2; il percorso durerà un paio d’ore.

Info: www.centrostudibeppefenoglio.it

 

Nei mesi di giugno e luglio l’associazione culturale “Camminarrando” in collaborazione con la Fondazione Cesare Pavese propone quattro trekking letterari lungo due sentieri pavesiani nel Comune di Santo Stefano Belbo. Da Piazza della Confraternita si raggiungeranno alcuni punti panoramici sulle colline di Moncucco e Gaminella, con due percorsi ad anello della lunghezza di 7 km circa. Lungo il percorso guide escursionistico-ambientali racconteranno il territorio e le sue caratteristiche geologiche e paesaggistiche, ma sarà soprattutto Pavese, con i suoi testi, a guidare i partecipanti alla scoperta delle colline che ha saputo raccontare in pagine indimenticabili. La camminata si concluderà con una visita al Museo della Fondazione Cesare Pavese. Gli itinerari sono privi di difficoltà e adatti anche ai bambini o a persone non necessariamente allenate.

Il primo appuntamento è domenica 6 giugno con il trekking “I mari del Sud” seguiranno altri nel corso di giugno e luglio. Info: www.facebook.com/FondazioneCesarePavese

 

Il Parco Fluviale Gesso e Stura per domenica 6 giugno, dalle 17 alle 18.30, propone “Missione Natura. Un pomeriggio all’Oasi”, una visita guidata adatta a tutti, alla scoperta dell’Oasi naturalistica “La Madonnina” e dei numerosi abitanti di questa riserva naturale. A pagamento, con prenotazione obbligatoria, entro il giorno precedente.

Di fronte alla Casa del Fiume è stato aperto al pubblico il nuovo spazio multisensoriale “f’Orma. Il fiume a piede libero” situato in piazzale Walther Cavallera 13 a pochi minuti a piedi dal centro cittadino ma già completamente immerso nel Parco fluviale, di cui il visitatore potrà fare un’esperienza immersiva. f’Orma è uno spazio pensato anche per i più piccoli, che potranno vivere un’esperienza speciale, in un percorso tematico alla ricerca di Gorg, il gigante d’acqua simbolo del fiume che scorre modellando il paesaggio e lasciando traccia del suo passaggio. 

Info e prenotazioni: www.facebook.com/parcofluvialegessostura

 

Domenica 6 giugno nuovo appuntamento con l’OasiAnimata, la nuova idea per esplorare la Riserva naturale Crava Morozzo. L’OasiAnimata - “Lo spirito del bosco” è un fantastico percorso tematico per le famiglie. Leggerezza, creatività, fantasia per avvicinare le famiglie e soprattutto i bambini alla bellezza della natura. Lungo il sentiero che si snoda nella Riserva naturale Crava Morozzo, i bambini accompagnati dai loro genitori incontreranno personaggi che li aiuteranno a scoprire lo spirito del bosco. 

L’OasiAnimata sarà disponibile per tutta la giornata (primo ingresso ore 10.00, ultimo ingresso ore 16.30). Non è necessario prenotare. Ogni nucleo familiare potrà presentarsi all’ingresso nell’orario che preferisce (tra le 10 e le 16,30) e svolgerà il percorso in autonomia.

Un’emozione davvero speciale girovagare nella riserva e scoprire lo spirito del bosco, accompagnati da maghi, elfi e magiche creature. Per chi arriverà alla fine del percorso ci sarà inoltre un fantastico regalo da riportare a casa. Info: www.facebook.com/oasi.crava

 

La fioritura è un periodo meraviglioso per i paesaggi di Pian Munè a Paesana. Lo si potrà vivere appieno con un Trekking dedicato a lei sabato 5 giugno. La partenza avverrà alle 10.30 con ritrovo alle 10 al rifugio dove si lascerà la macchina per partire con questa camminata adatta a tutti (purché camminatori) accompagnati da una guida naturalistica. La durata camminata è di 90 minuti cui vanno aggiunte le soste per conoscere le curiosità sui fiori.  L’attrezzatura necessaria è composta da abbigliamento sportivo e scarponcini da trekking. Una volta in quota si pranzerà al rifugio. Il prezzo della camminata con guida e pranzo è di 20 euro per gli adulti e di 15 euro per i bambini da 8 anni in su. Info e prenotazioni: www.facebook.com/PianMune

 

A Cherasco domenica 6 giugno appuntamento con il mercato dell’antiquariato di Cherasco con tanti banchi disseminati sulle centrali vie Vittorio Emanuele, Cavour e Garibaldi e nelle vie laterali. Per tutta la giornata si respirerà un’atmosfera d'altri tempi, con centinaia di bancarelle che offriranno oggetti di ogni genere, rigorosamente provenienti dal passato. Si troverà di tutto, dai mobili alle suppellettili, dai libri e stampe agli strumenti da lavoro, agli abiti e accessori vintage, ai dischi, alle ceramiche e vetri e tanto altro ancora. Il centro sarà chiuso al traffico veicolare dalle 7 alle 18. Durante tutta la manifestazione saranno rispettate le norme anti-contagio, con la mascherina obbligatoria anche all’aperto. Info: www.comune.cherasco.cn.it

 

“Mercato in Musica” è il nuovo festival di concerti inseriti nella cornice del tradizionale mercato del sabato mattina a Boves. La rassegna si svolgerà fino al 3 luglio, con inizio spettacoli a partire dalle 10,30. Il 5 giugno, in piazza Italia, i Tres por Tango e la voce magica della cantante Celeste Gugliandolo faranno emozionare con la musica sudamericana, in compagnia dei ballerini Valerio Dardanelli e Loredana Spina. Info: www.comune.boves.cn.it      

 

A Bra è tornato a popolarsi il parco della Zizzola. Si tratta dell’area verde attigua al monumento simbolo della nostra città, l’ottocentesca “villa di delizie” dalla curiosa pianta ottagonale, una sorta di lanterna che domina l’abitato dalla sommità del suo colle più alto. Sabato 5 e domenica 6 giugno è in programma il Festival dello yoga, terza edizione a cura dell’associazione Orora.

Info: https://turismoinbra.it       

 

È partito ad Alba il tour allestito da Turismo in Langa tra gli angoli storici dell’economia cittadina, un viaggio in punti inediti della città, tra tracce di archeologia industriale fuori dai soliti circuiti turistici, un’escursione di interesse anche per gli albesi. Il percorso guidato dura circa due ore ogni prima domenica del mese fino a novembre. Il 6 giugno la partenza sarà alle 15 da piazza Pertinace. Il costo è di otto euro (gratuito fino a 6 anni). Per partecipare occorre prenotarsi sul modulo nel sito Internet di www.turismoinlanga.it

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium