/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2021, 07:52

La 70enne volontaria braidese Anna Messa nominata Grande Ufficiale della Repubblica

Premiato il suo spirito solidale. Nel 1996 era sfuggita ad un attentato terroristico in Africa

Anna Messa - Foto di Luciano Cravero

Anna Messa - Foto di Luciano Cravero

Una bella notizia.        

Anna Messa, 70enne braidese impegnata da una vita in opere di volontariato, è stata nominata Grande Ufficiale della Repubblica. La pergamena le sarà consegnata dal sindaco di Bra, Gianni Fogliato, in una cerimonia che si svolgerà nel Municipio cittadino per il 75esimo anniversario della proclamazione della Repubblica italiana.

Il Presidente Sergio Mattarella l’ha premiata per la sua attività orientata alla solidarietà e alla cura degli ultimi. Proprio in uno dei suoi viaggi in Africa, nel 1996, riuscì a sfuggire, insieme al marito, ad un attentato terroristico che ha scalfito il suo corpo, ma non lo spirito missionario.

Per la vicepresidente dell’associazione Donne per la Granda e membro dell’Arciconfraternita della Misericordia di Bra, si tratta di una grande soddisfazione da condividere con famigliari, parenti ed amici, che si sono subito congratulati con lei per il prestigioso titolo onorifico.

L’Ordine “Al merito della Repubblica italiana”, istituito dalla Legge n. 178/1951, è nato come riconoscimento volto a ricompensare le benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nell’impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

Compito degli insigniti è tramandare alle giovani generazioni i valori fondanti della Costituzione, attraverso un esempio di cui oggi le donne sono sempre più interpreti.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium