/ Cronaca

Cronaca | 24 maggio 2021, 12:17

Sorpresi a rubare una camicia firmata in un negozio di Torino: nei guai un 17enne ospite di una comunità educativa cuneese

A fermare i ragazzi è stata la guardia giurata di turno. Per riuscire nel 'colpo' uno dei due ha indossato la refurtiva togliendo la placca anti taccheggio, ma si è dimenticato di staccare l'etichetta con il prezzo

Foto generica

Foto generica

Hanno provato a sottrarre abiti firmati in un negozio di via Roma a Torino. Ma la guardia giurata di turno li ha visti e fermati, chiamando la municipale. I vigili li hanno così identificati e denunciati.

E' successo sabato pomeriggio, in centro. Uno dei due giovani, fermato per un controllo in uscita dal negozio, sotto la giacca della tuta indossava una camicia rubata al piano inferiore, nel reparto abbigliamento uomo. La camicia in lino, di colore bianco, marca Piombo, aveva ancora l'etichetta del prezzo attaccata, ma era priva della tacca antitaccheggio che, con tutta probabilità, era già stata sfilata dallo stesso ragazzo che la indossava.

I due, privi di documenti di identità, hanno comunque fornito le proprie generalità. Il giovane che indossava la camicia rubata è un diciottenne nato in Colombia, mentre l’amico che lo accompagnava è un italiano di 17 anni.

Entrambi sono stati accompagnati al Comando di via Bologna dove, dagli accertamenti effettuati, è risultato che il minore era affidato a una Comunità Educativa del cuneese. I ‘civich’ hanno contattato il referente responsabile della Comunità al quale, una volta giunto negli uffici della Polizia Municipale, è stato affidato il ragazzo.

I due giovani sono stati indagati per furto, ma in stato di libertà.

redazione TorinOggi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium