/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2021, 11:29

In Granda quante Rsa si stanno organizzando per permettere le visite ai parenti?

Azzoni, presidente dell’associazione Felìcita: “Chiediamo che i familiari siano vaccinati al più presto, come gli altri caregiver"

In Granda quante Rsa si stanno organizzando per permettere le visite ai parenti?

“Le case di riposo aperte alle visite ai parenti sono ancora troppo poche. Quante ce ne sono in provincia di Cuneo? Noi un mese fa avevamo anche avuto un incontro con il prefetto cuneese per far sì che le strutture mettessero in atto la circolare del ministero della Salute emanata alla fine di novembre dell’anno scorso, che concedeva, con gli accorgimenti di sicurezza, di riaprire alle visite”.

A dirlo è Alessandro Azzoni, presidente dell’associazione Felìcita, che si batte per i diritti degli ospito nelle Rsa, primo fra tutti in questo periodo di emergenza sanitaria, la possibilità di rivedere i propri cari.

“Troppi figli - sottolinea il presidente Azzoni - non sono ancora riusciti a vedere i loro genitori dopo un anno e mezzo dall’inizio della pandemia. Il Covid 19 non può far morire di solitudine e in solitudine i nostri affetti più cari”.

"Siamo soddisfatti - prosegue Azzoni - che il ministro della Salute Speranza abbia promulgato regole nazionali per riaprire alle visite ai parenti nelle Rsa. Chiediamo fortemente che i vaccini dei parenti degli anziani nelle Rsa siano immediatamente inseriti nelle priorità come tutti gli altri caregiver. Ora pretendiamo un vero cambio di passo. Perché mi chiedo, per esempio a Cuneo, dove noi abbiamo alcuni associati, quante e quali strutture hanno già riaperto?". “L'ingresso nelle Rsa è consentito solo a visitatori in possesso di Certificazione Verde Covid-19”, specifica il documento del ministero Salute, in attesa che le visite ripartano anche in Granda, per dare un po’ di sollievo ai ricoverati e ai loro parenti.

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium