/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2021, 14:42

Alba, nomina in quota Lega per la presidenza di Apro Formazione

L’incarico vacante dal marzo scorso, dalle dimissioni del consigliere forzista Gionni Marengo. Attesa per le prossime ore la designazione del commercialista Paolo Zoccola, già sindaco di Roddi e presidente dei revisori per il Comune di Torino

La sede dell'agenzia formativa albese, in località San Cassiano

La sede dell'agenzia formativa albese, in località San Cassiano

Non ancora ufficiale, è però attesa già nelle prossime ore la nomina con la quale il sindaco di Alba Carlo Bo dovrebbe indicare il futuro presidente di Apro Formazione, dopo che nel marzo scorso l’avvocato Gionni Marengo aveva deciso di fare un passo indietro per la nota vicenda riguardante l’incompatibilità della carica con quella di consigliere comunale.

Secondo indiscrezioni che con sempre maggiore insistenza circolano nelle stanze della politica albese, al timone dell’agenzia formativa fondata nel 1958 da don Giovanni Battista Gianolio sarebbe ora destinato Paolo Zoccola, 60 anni, nativo di La Morra, già consigliere comunale e poi sindaco di Roddi dal 1997 al 2009, dottore commercialista con studio ad Alba e un curriculum professionale ricco di prestigiosi incarichi in enti della pubblica amministrazione.

Tra questi i ruoli di revisore dei conti e di componente del collegio dei sindaci in numerosi Comuni dell’Albese e del Braidese (Grinzane Cavour, Priocca, Monforte, La Morra, Barolo, Novello, Pocapaglia), ma anche negli organismi di controllo di enti, associazioni e partecipate quali l’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, l’Enoteca Regionale del Barolo, la Casa di Riposo "Ottolenghi" di Alba, Fingranda Spa, il Centro Nazionale Studi Tartufo e la Fondazione Cesare Pavese di Santo Stefano Belbo.

Sindaco di Finpiemonte Spa (dal settembre 2019), da oltre tre anni Zoccola presiede inoltre il Collegio dei Revisori dei Conti della Città di Torino, mentre fuori dall’ambito professionale è impegnato in diverse associazioni e organizzazioni, dalla sezione albese dell’Unione Veterani Sportivi a quella del Panathlon – del quale è past president –, passando per la Famija Albeisa e per l’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini d’Alba.

La nomina del noto commercialista – che gli stessi bene informati indicano essere arrivata in quota Lega – dovrebbe definitivamente archiviare le polemiche accompagnatesi alla discussa nomina di Marengo, oggetto di animate contestazioni da parte della minoranza di centrosinistra in Consiglio comunale e in particolare dall’ex candidato a sindaco Olindo Cervella, che di Apro aveva promosso un importante risanamento nei primi anni Duemila, su mandato dell’allora sindaco Marello.


Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium