/ Sanità

Sanità | 04 maggio 2021, 17:35

Tamponi anti-Covid a prezzi calmierati: 25 euro in farmacia. E chi prenota il vaccino saprà subito la data della somministrazione

Icardi: "Due importanti novità per i cittadini piemontesi". Il prezzo fisso del test rapido può aumentare a 30 euro se in presenza del medico. Per le vaccinazioni, il sito indicherà la decade in cui si riceverà la propria dose

Foto generica

Foto generica

Tamponi rapidi anti-Covid a prezzi calmierati e date dei vaccini non più incerte. Sono queste le due principali novità annunciate oggi in Consiglio regionale dall'assessore alla Sanità Luigi Icardi.

- Test rapidi a costo fisso

Da oggi in poi, i tamponi rapidi si potranno effettuare al prezzo fisso calmierato di 25 euro in farmacia, 30 euro se in presenza del medico. Le cifre sono state definite durante un incontro avvenuto questa mattina tra l'Assessorato regionale alla Sanità, Federfarma e Assofarm.

"Si tratta di una vittoria dei Moderati che lo chiedevano da tempo - ha commentato il consigliere Silvio Magliano - finalmente siamo stati ascoltati. Positivo anche che ci sia l'intenzione di estendere anche alle Superiori il progetto 'Scuola sicura' (che prevede tamponi mensili volontari) agli studenti delle superiori. I test sono una misura irrinunciabile per il contrasto del contagio e per uscire il prima possibile da una crisi che dura da troppo tempo".

"L’obiettivo è calmierare i prezzi dei tamponi – ha invece osservato Icardi - , attraverso il potenziamento del servizio in farmacia che fino ad ora poteva essere eseguito soltanto da personale medico e infermieristico specializzato. Una maggiore accessibilità al servizio contribuirà anche a migliorare sempre più il sistema di tracciamento del contagio sul territorio. Sul piano tecnico, ai farmacisti che vorranno effettuare i tamponi verrà richiesta una breve formazione".

Intanto, la Regione Piemonte sta procedendo nell’organizzazione, ora al vaglio tecnico, delle vaccinazioni in farmacia anche con vaccini Rna, tipo Pfizer e Moderna.

- Vaccini: basta attese inutili

Dalla prossima settimana, chiunque dia la sua adesione a ricevere il vaccino anti-Covid sulla piattaforma www.ilpiemontetivaccina.it riceverà subito la comunicazione di quando la dose sarà somministrata. Non ancora la data precisa (che sarà a disposizione tra qualche settimana), ma almeno la decade o la settimana in cui sarà effettuato il vaccino. Lo ha fatto intendere l'assessore Icardi rispondendo a un'interrogazione presentata dal consigliere Domenico Rossi (Pd), che ha portato in Aula le testimonianze di chi, settantenni e over80, pur essendosi registrato per tempo, ha poi dovuto aspettare settimane senza poter avere informazioni su quando sarebbe stato vaccinato.

"Purtroppo - ha detto Icardi - ormai gli anziani sono stati quasi tutti vaccinati, quindi questo sistema arriva tardi. Ma da lunedì prossimo a tutti, quindi agli over60 mancanti, alla fascia 50-59 anni e soprattutto ai fragili, verrà immediatamente comunicata la decade e poi la data esatta di vaccinazione".

daniele angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium