/ Solidarietà

Solidarietà | 03 maggio 2021, 12:51

Solidarietà: Coldiretti Cuneo dona 200 computer a chi è in difficoltà

I dispositivi destinati alle famiglie tramite realtà ed associazioni del territorio per facilitare l’accesso alla DAD e per offrire maggiori opportunità a chi è più svantaggiato

Solidarietà: Coldiretti Cuneo dona 200 computer a chi è in difficoltà

Dopo la grande operazione di solidarietà di fine marzo nella quale erano stati consegnati oltre 11.000 Kg di cibo a oltre duecento famiglie cuneesi in difficoltà, ancora una volta, Coldiretti si dimostra forza sociale sul territorio impegnata attivamente nella distribuzione di aiuti alle fasce più deboli della popolazione. Coldiretti Cuneo ha donato complessivamente oltre 200 computer e 200 monitor a diverse realtà ed associazioni di volontariato sul territorio provinciale tra le quali anche l’Istituto San Vincenzo. L’iniziativa, partita lo scorso dicembre, si è conclusa qualche settimana fa con l’ultima consegna all’Associazione Famiglie Numerose Cuneo che da oltre 15 anni porta avanti le istanze delle famiglie numerose.

La possibilità – evidenzia Fabiano Porcu, Direttore di Coldiretti Cuneo – di poter donare un pc a chi sicuramente sta vivendo momenti difficili sotto tanti punti di vista e non ultimo quello economico, rappresenta una grande opportunità per riportare l’attenzione alla famiglia e per ridare speranza ad una parte della società che spesso perde fiducia nel proprio futuro. Al di là della DAD che speriamo finisca per tutti il prima possibile, è un’ottima occasione per avvicinare le nuove generazioni all’utilizzo delle tecnologie, offrendo un’opportunità in più anche a chi parte più svantaggiato”.

Ringraziamo di cuore la Federazione Provinciale Coldiretti di Cuneo – ha dichiarato Silvio Ribero, Coordinatore Regionale dell’Associazione Famiglie Numerose – che hanno voluto guardare alle nostre famiglie ‘extra-large’ e ai nostri bambini e ragazzi attraverso il dono di 40 personal computer. Molti di noi non erano pronti ad affrontare la circostanza imprevista che ci siamo trovati di fronte tra didattica a distanza e smartworking. Chi ha più figli si trova in difficoltà a collegarli tutti nella stessa mattinata e la situazione si complica se anche i genitori lavorano da casa con il computer”.

Dopo essere stati preparati e reinstallati grazie all’impegno e competenze di alcuni ragazzi, i 40 pc donati dalla Coldiretti di Cuneo hanno preso la strada verso le case delle famiglie che ne avevano fatto richiesta, per poter finalmente essere nuovamente utilizzati.

Destinataria di altri 12 computer e monitor anche l’associazione LiberaVoce di Cuneo che, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Cuneo e i Dirigenti degli Istituti comprensivi, da alcuni mesi porta avanti il progetto DigitaLibera che vede l’impegno diretto, nel recupero di dispositivi informatici (pc, tablet, portatili e smartphone), di alcuni studenti delle ultime classi dell’ITIS per fornirli a famiglie, con figli frequentanti le scuole, che non se li possono permettere.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium