/ Attualità

Attualità | 01 maggio 2021, 08:07

Primo fine settimana di maggio: riaprono i luoghi della cultura, qualche idea per il tempo libero

Con il ritorno in zona gialla nella Granda ecco le prime riaperture di castelli, musei e luoghi culturali

Il castello di Barolo

Il castello di Barolo

Da questa settimana riaprono castelli, musei, mostre e altri siti culturali che non erano accessibili al pubblico da mesi. In quasi tutte le strutture è necessario prenotare la visita per evitare assembramenti e devono essere rigorosamente rispettate le norme anti Covid: uso della mascherina, igienizzazione delle mani, distanziamento, ingressi contingentati e, in alcuni casi, rilevazione della temperatura e autocertificazione.


Sabato 1° maggio riparte la rassegna Castelli Aperti con l’iniziativa Castle in a Click che prevede l’attivazione di un servizio di biglietteria on line che permette al visitatore di prenotare l’ingresso sulla base delle disponibilità di apertura della struttura, contingentando così i flussi di persone.

Scopri le aperture previste per sabato 1° maggio e domenica 2 maggio su: www.castelliaperti.it


Questo fine settimana tornano ad aprire al pubblico i castelli di Langhe e Roero. Dopo il lungo stop dovuto all’emergenza sanitaria, i manieri di Barolo, Grinzane Cavour, Serralunga, Magliano Alfieri e Roddi saranno visitabili ogni fine settimana. Da sabato 1° maggio sarà quindi possibile accedere agli spazi museali seguendo i protocolli applicati in ottemperanza al decreto ministeriale e le ordinanze regionali. Occorre prenotare in anticipo l’ingresso (in particolare, nei fine settimana, entro il giorno precedente), mantenere le distanze interpersonali di almeno un metro ed entrare muniti di mascherina. Gli accessi saranno contingentati e all’interno dei castelli il percorso tra gli allestimenti si svolgerà in autonomia (tranne a Serralunga e Roddi).

Info Barolo, Magliano Alfieri e Roddi: www.barolofoundation.it/it/,

Serralunga d’Alba: www.castellodiserralunga.it Grinzane Cavour: www.castellogrinzane.com


Ad Alba il Museo civico F. Eusebio è visitabile in questo fine settimana sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19. Per garantire l’ingresso contingentato è obbligatoria la prenotazione, obbligatori la mascherina e il rispetto della distanza interpersonale. Oltre alle ventuno sale espositive dedicate all’archeologia e alle scienze naturali, è ancora visitabile la mostra “Alba. Nuove luci sul passato” che consente di ammirare i reperti provenienti dagli ultimi dieci anni di scavi urbani.

Info e prenotazioni: 0173.292.473, www.comune.alba.cn.it o museo@comune.alba.cn.it.

Sabato 1° maggio e domenica 2 maggio tornano le visite di Alba Sotterranea in compagnia di un archeologo alla scoperta delle radici sotterranee della città. Dopo sei mesi di stop, le prime visite del 2021 che si svolgeranno in conformità alla normativa anti-contagio e la prenotazione entro il giorno precedente è necessaria.

Info: http://ambientecultura.it/territorio/alba/musei/eusebio/alba-sotterranea-viaggio-al-centro-della-citta


A Cherasco le opere di Francesco Paula Palumbo saranno esposte a Palazzo Salmatoris in una mostra dal titolo “Natura esuberante” che sarà visitabile fino al 20 giugno. La mostra si sviluppa sui due piani dello storico Palazzo Salmatoris e propone gran parte del repertorio dell’artista prodotto tra gli anni ‘70 e ‘90. I soggetti raffigurati sono fiori, frutti, paesaggi e scorci innevati in un trionfo di colori e abbinamenti cromatici: il paesaggio di neve è a volte idilliaco e incantato, altre volte in movimento e sferzato dagli eventi atmosferici.

La mostra si potrà visitare in questo fine settimana il sabato e domenica tutto il giorno, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, ad ingresso libero previa prenotazione.
Info: www.comune.cherasco.cn.it


Sempre a Cherasco il Museo della Magia riapre con grandi novità sia nelle sale che negli spettacoli. Il percorso museale è un vero e proprio viaggio in cui bambini e adulti vengono coinvolti attivamente in un contesto fiabesco. Appuntamento sabato dalle ore 15.00 alle ore 18.30 e domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 dalle ore 14.30 alle ore 18.30 È necessaria la prenotazione, compilare il modulo che trovate sulla home page del sito del museo www.museodellamagia.it e inviarlo; si riceverà una risposta di conferma.


Nel Roero durante la giornata del 1° maggio saranno liberamente visitabili tre beni facenti parte del progetto Sentieri dei Frescanti. A Magliano Alfieri la cappella Gentilizia del SS Crocifisso sarà aperta dalle 10.30 alle 18.30. A Santa Vittoria d’Alba la Confraternita di San Francesco e a Sommariva Perno il Santuario del Tavoletto saranno accessibili tramite l’innovativa app gratuita “Chiese a Porte Aperte”, progetto sperimentale per aprire e visitare autonomamente i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta con l’ausilio delle nuove tecnologie.

L’App gestisce molteplici operazioni dalla prenotazione della visita all'apertura automatizzata della porta. Info: www.facebook.com/sentierideifrescanti


A Bra, tra le strutture riaperte in questa settimana, il museo di storia naturale “Craveri” sarà visitabile nel week end la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18 su prenotazione, chiamando il numero 0172.412010 o scrivendo all’indirizzo craveri@comune.bra.cn.it  con almeno un giorno d’anticipo. Info: www.turismoinbra.it


Porte aperte sabato 1° maggio anche al castello ed al parco di Racconigi (relativamente al primo anello). Il castello è aperto dal giovedì alla domenica in orario 9-19 (visite accompagnate in gruppo, massimo 5 persone oltre i minori, con partenza ogni ora dalle 9; ultimo ingresso alle 18). Biglietto: 5 euro (ridotto 2 euro dai 18 ai 25 anni, gratuito per gli under 18). Prenotazione obbligatoria. Il parco è aperto dal giovedì alla domenica in orario 9,30-12 e 14,30-18,30 (accesso contingentato massimo 30 persone all’ora; ultimo ingresso al mattino alle ore 11,30, al pomeriggio alle 18). Prenotazione non necessaria.

Info: www.cuneoalps.it/cultura-e-tour-guidati/calendario-visite-castello-di-racconigi

Anche il Museo della Seta è pronto a riaprire i battenti. Sarà infatti visitabile ogni domenica (a partire dal 2 maggio) con orario dalle 10 alle 12 e dalle 14,30 alle 17.

Sempre a Racconigi si può ancora partecipare fino all’8 maggio al concorso di Pasqua di Racconigincentro e vincere bellissimi premi tra i quali Tv color, biciclette, tablet e tanto altro ancora. Ancora un po’ di tempo quindi per azzeccare il numero dei piccoli pulcini all’interno della sfera posta davanti al castello. Info: www.facebook.com/racconigincentro


A Savigliano il museo civico Antonino Olmo e la gipsoteca Davide Calandra riaprono al pubblico sabato 1° maggio. Sarà possibile visitare il museo su prenotazione in gruppi di cinque persone al massimo anche non appartenenti allo stesso nucleo famigliare. La visita sarà guidata dal personale del museo. Orari: il sabato dalle 15 alle 18,30 e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18,30. Le visite saranno solo su prenotazione con partenze alle ore 10,30-12-15,30-17.

Domenica 2 maggio ci sarà il mercatino dell’antiquariato con 180 bancarelle disposte sulle due piazze principali nel rispetto delle normative anti-covid19.

Info: www.comune.savigliano.cn.it


Il Castello di Fossano sarà visitabile il sabato e la domenica, con prenotazione obbligatoria. Biglietteria presso l’Ufficio Turistico nella corte interna. Per tutto il mese di maggio, visite guidate il sabato e la domenica, con partenza tour alle ore 11, 15 e 16.30. Biglietteria presso l’Ufficio Turistico (corte interna del maniero). Il prezzo del biglietto unico è di 3 euro a persona ed è gratuito per determinate categorie. Prenotazione online o telefonica obbligatoria.

Info: www.comune.fossano.cn.it


Da questa settimana il sistema museale di Saluzzo MuSa torna ad accogliere cittadini e turisti e sarà possibile visitare la Castiglia (Museo della Civiltà Cavalleresca e il Museo della Memoria Carceraria), Casa Cavassa, la Pinacoteca Matteo Olivero e la Torre Civica.

Sabato 1° maggio sarà eccezionalmente aperta anche la Casa Museo di Silvio Pellico.

Nel rispetto delle normative anti-covid l’accesso è consentito esclusivamente su prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni: musa@itur.it e www.facebook.com/MuSaMuseiSaluzzo


Nel Marchesato sarà possibile visitare nel fine settimana anche Staffarda.

Info: www.ordinemauriziano.it/abbazia-di-santa-maria-staffarda


Riapriranno anche i beni del FAI e nei fine settimana la prenotazione è obbligatoria entro al massimo 24 ore prima. Le prenotazioni si potranno effettuare sulle pagine web dei singoli Beni.

Sarà visitabile il Castello della Manta, una fortezza medievale dal fascino severo, che nel suo Salone Baronale custodisce una delle più stupefacenti testimonianze della pittura tardogotica profana, ispirata ai temi dei romanzi cavallereschi. La visita sarà contingentata per numero di visitatori e sarà d’obbligo indossare la mascherina per tutta la durata della visita.  Saranno inoltre a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che nei punti critici lungo il percorso.

Info: www.fondoambiente.it e www.ibenidelfai.it


A Cuneo riaprono al pubblico i musei cittadini e le mostre. Il Museo Civico è visitabile dal

martedì al sabato con orario 15.30-18.30 e la domenica 10.30-18.30; per le visite nel fine settimana la prenotazione è obbligatoria entro le ore 12 del giorno precedente alla

visita scrivendo a museo@comune.cuneo.it. Fino al 2 maggio l’ingresso è gratuito.

Casa Galimberti riapre il 1° maggio ed è visitabile gratuitamente il sabato e la domenica

dalle 15.30 alle 18.30 solo su prenotazione (museo.galimberti@comune.cuneo.it).

Info: www.facebook.com/ComunediCuneo

Riapre anche il Museo Diocesano di Cuneo che torna ad accogliere i visitatori con alcune novità, per permettere a tutti una visita in sicurezza. L’accesso al museo avverrà a gruppi di cinque persone con ingresso scaglionato ogni mezz’ora e lungo il percorso sarà necessario mantenere il distanziamento fisico. Per visitare il museo la prenotazione è obbligatoria per il fine settimana. All’ingresso in museo verrà rilevata la temperatura; è richiesto l’utilizzo della mascherina e lungo il percorso saranno disponibili dispenser di gel igienizzante per le mani.

Info: www.museodiocesanocuneo.it


Il Museo “Avena” di Chiusa di Pesio è pronto a tornare ad accogliere i visitatori con le varie sezioni: la Regia Fabbrica dei Vetri e Cristalli alla Ceramica, i bronzi del Monte Cavanero, la storia della Resistenza in Valle Pesio, le sezioni museali saranno spazi sicuri dove assaporare storia, cultura, arte del territorio. Sabato è aperto nei seguenti orari: ore 9.30-12.00/15.30-17.30. Nel rispetto delle normative anti Covid il sabato l’accesso è consentito esclusivamente su prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Turistico tel. 0171/734990 – e-mail: valle.pesio@gmail.com

 

Domenica 9 maggio la Fondazione Artea, con il Comune di Vinadio, riapre al pubblico il Forte Albertino. Dalle 10 alle 19, le visite e la fruizione dei percorsi saranno su prenotazione e strutturate nel rispetto dei protocolli anti Covid, con ingressi contingentati e ogni accorgimento a garanzia della sicurezza sanitaria di pubblico e personale. L’offerta per la stagione 2021 comprende l’itinerario storico con visita guidata e i percorsi multimediali “Montagna in movimento” e “Messaggeri alati”. Rimangono temporaneamente chiusi i percorsi di realtà virtuale, mentre è sempre attiva l’applicazione disponibile gratuitamente per iOS e Android del gioco “La lettera perduta”. Sempre domenica, dalle 15 alle 17, si terrà il primo dei 6 appuntamenti “FORTEmente ECO”, il programma di attività per famiglie con bambini dai 3 ai 10 anni a tema eco-friendly. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a info@fortedivinadio.it, tel. 0171 949151 - 340 4962384 oppure consultare il sito www.fortedivinadio.com e www.fondazioneartea.org

A partire da sabato 1° maggio il castello di Casotto riapre le porte ai visitatori e sarà

visitabile sabato e domenica. Il magnifico castello di Casotto custodisce la blasonata tipicità sabauda, dai richiami storici e dalle atmosfere d’antàn: qui Carlo Alberto, sui resti di un antico monastero, realizzò la sua reggia, utilizzata a più riprese da Vittorio Emanuele II per le sue battute di caccia. Visite guidate a cura di guide volontarie. Info: https://comune.garessio.cn.it


A Mondovì riapre Infinitum, dove sarà possibile incontrare… Andrea Pozzo in persona, ovvero colui che dal 1676 in poi ha affrescato la chiesa di San Francesco Saverio, oggi chiesa della Missione. Gioiello della città, una delle massime espressioni del Barocco, con la sua “falsa cupola” affrescata, un vero e proprio capolavoro del trompe l’oeil. Con “Infinitum”, l’opera d’arte è valorizzata attraverso il progetto di un’attrazione culturale ad alto impatto tecnologico.

Info e prenotazioni: info@infinitumondovi.it oppure si può visitare il sito www.infinitumondovi.it.


L’Associazione “La Funicolare” di Mondovì ha ideato il progetto ‘Incanti’ che si pone come obiettivo la rivelazione di aneddoti, storie e segreti legate alla storia secolare del centro storico della Città di Mondovì. A partire da sabato 1° maggio, quattro diversi tour guidati, tutti con partenza dall’ufficio turistico di Mondovì Breo (Chiosco - Corso Statuto 26/c), dalle ore 15.30 alle ore 17, il racconto di una guida turistica professionista condurrà la scoperta di luoghi mai realmente rivelati, per vivere l’incanto di storie mai ascoltate. Posti limitati.

Info: https://lafunicolare.net/

A Mondovì riapre anche la Torre del Belvedere, sabato dalle 10 alle 13, domenica dalle

15 alle 18 e il Museo della Ceramica di Mondovì sarà visitabile in questo fine settimana il sabato dalle ore 15 alle ore 18 e la domenica dalle ore 10 alle ore 18.

È necessario prenotarsi. Info: pagina Facebook e  www.museoceramicamondovi.it


A Pietraporzio riapre l’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo. Il percorso museale “Na draio per vioure” sarà visitabile durante il fine settimana del 1 e 2 maggio dalle 15 alle 18 su prenotazione obbligatoria. Previste visite guidate gratuite, in partenza ogni mezz’ora.

Info: www.facebook.com/ecomuseopastorizia

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium