/ Cronaca

Cronaca | 30 aprile 2021, 14:41

Botte all'imbucato alla festa di capodanno a Prato Nevoso: condannato un giovane

L'imputato: "Sono molto dispiaciuto per quanto è accaduto. Chiedo scusa al ragazzo"

Foto generica

Foto generica

Si è concluso negli scorsi giorni in Tribunale a Cuneo il procedimento penale a carico di un giovane ligure, sotto accusa per lesioni ai danni di un saviglianese, classe 1996, parte civile.

L'episodio si svolse a Capodanno del 2018, a Prato Nevoso. L’imputato e la sua compagnia, quell’anno, avevano deciso di affittare un residence per festeggiare l’ultimo dell’anno. La parte civile, invece, aveva raggiunto la località in pullman da Sanfrè per partecipare a un’altra festa. “Non mi ricordo nulla del viaggio in pullman. Quando siamo arrivati i miei amici mi hanno perso di vista. Avevo mischiato molti alcolici - ha raccontato il saviglianese che, per qualche motivo, si è ritrovato nel residence dell’altro gruppo -. Mi sono ritrovato in ospedale il mattino dopo”.

L’imputato aveva fornito la sua versione: “Stavo cucinando e quando è entrato il ragazzo l’atmosfera si è fatta più tesa. Nessuno di noi lo conosceva, mi sono avvicinato e gli ho chiesto se volesse cenare lì con noi. Non mi ha risposto. Mi è venuto incontro e ha fatto il gesto di toccarsi la tasca dietro: ci siamo tutti spaventati e io d’impulso gli ho dato tre o quattro pugni in faccia. Pratico thai box amatoriale da qualche anno. Sono molto dispiaciuto per quanto accaduto. Chiedo scusa al ragazzo.” 


Il giudice, al rientro dalla camera di consiglio, ha pronunciato sentenza di condanna nei confronti dell’imputato, disponendo una pena a 5 mesi di reclusione con sospensione condizionale e attenuanti generiche, oltre al pagamento del risarcimento danni con una provvisionale di 5.000 euro.                                                                                                                                                       

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium