/ Eventi

Eventi | 17 aprile 2021, 08:01

Appuntamenti a distanza per il fine settimana nella Granda

Ecco alcuni degli eventi organizzati per sabato 17 e domenica 18 aprile tra il tango argentino e altre interessanti iniziative culturali da non perdere

Tango - Immagine di repertorio pixabay

Tango - Immagine di repertorio pixabay

Gli amanti del tango argentino non possono perdere la rassegna organizzata da Alba music festival che presenta questo sabato la seconda puntata di Piazzolla 100. La vita e l’arte di Astor Piazzolla trasmessa in streaming dal canale YouTube, a cura di Dino Bosco per il centenario del grande musicista argentino, nato a Mar del Plata l’11 marzo 1921.

Per chi non seguito il primo appuntamento è disponibile sul web la puntata “Andata e ritorno” dove si è parlato della nascita e della prima infanzia di Piazzolla a Mar del Plata, del trasferimento a New York con la famiglia, dell’incontro con il mito del tango Carlos Gardel e del ritorno in patria, dove ebbe inizio la sua carriera di musicista. Da qui incomincia il racconto della seconda parte, Tango a Buenos Aires, nel corso della quale Dino Bosco ripercorrerà i primi successi del musicista negli ambienti del tango della capitale argentina e prenderà in esame il suo desiderio di creare una musica diversa, alla luce di una cultura che spaziava dal jazz alla classica. Appuntamento sul web sabato 17 aprile alle 21. Questo video, come il precedente e i successivi, sarà disponibile sul canale YouTube della rassegna albese diretta da Giuseppe Nova: è possibile iscriversi per essere sempre aggiornati. Info: www.albamusicfestival.com

Connessioni, Festival della comunicazione cuneese sarà in modalità on line fino a domenica 18 aprile, con ospiti importanti soprattutto del mondo della cultura, del giornalismo e della musica. Nel programma, con interventi a partire dalle 10.00, sono protagonisti tutti gli aspetti della comunicazione e della valorizzazione del territorio cuneese. Ci sono oltre 40 ospiti che si confronteranno con differenti argomenti, visioni, idee e tendenze, tra diverse generazioni e prospettive con un obiettivo comune: la comunicazione. Sabato 17 aprile, alle ore 16, è in programma lo spettacolo sperimentale “Parole in libertà” in versione on line. Domenica 18 aprile, alle 16.30 ci sarà uno spettacolo dedicato alle musiche da film. Per visionare gli incontri, è utile registrarsi sul canale Facebook @connessionifestival e collegarsi sul canale Youtube di Connessioni. Info: www.connessionifestival.it

Anche quest’anno i festeggiamenti del 25 aprile saranno in forma ridotta e limitati dalla pandemia. Fino al 25 aprile a Cuneo e sulle pagine social di Resistenze (facebook, instagram, twitter) ci saranno un’installazione audio, testimonianze, musica, immagini e live streaming per raccontare la lotta partigiana nata nelle valli e riscoprire i luoghi più significativi della Resistenza in città. L’installazione di sound design curata dall’artista cuneese Sims sarà fruibile all’interno del cortile del Palazzo comunale. Si tratta di un’opera audio fatta di radio racconti trasmessi con un altoparlante a tromba del 1925, creata appositamente per questo evento, nata dalla personale interazione dell’artista con alcuni estratti audio originali di testimonianze presenti nell’archivio della Fondazione Nuto Revelli.

Info: www.facebook.com/resistenzeliberta e www.comune.cuneo.it

La cooperativa Montagne del Mare prolunga le proposte con la “escape room” del Centro faunistico “Uomini e lupi” per tutti i fine settimana per vivere un’avventura nelle sei stanze del centro alla ricerca della via d’uscita trovando indizi e risolvendo enigmi.

Due gli appuntamenti: il sabato sera alle 21 e la domenica pomeriggio alle 18.

Info: www.facebook.com/montagnedelmare.coop

Il film “Pioggia sul Viso”, girato in valle Varaita è ora visibile in streaming o scaricabile dalla piattaforma openddb (www.openddb.it/film/ pioggia-sul-viso/), a fronte di una piccola donazione. Il film racconta la storia di “Degio” che, insieme alla mula Pioggia, sogna di scalare il Monviso. Silvano Degiovanni meglio conosciuto come “Degio”, famoso per aver raggiunto 33 vette oltre i 3000 m s.l.m. in sella alla sua mula Pioggia, si mette in testa di scalare anche il Monviso. Un’impresa impossibile a detta di tutti, che cercano di farlo desistere. Lui non demorde, decide di partire dal comune di Casteldelfino, storico punto d’appoggio della prima spedizione sul Monviso. Inizia così un difficile viaggio attraverso i meravigliosi paesaggi delle valli piemontesi, alla scoperta di flora e fauna e di chi la montagna la vive ogni giorno. Per Degio sarà soprattutto un viaggio interiore, contemplando ogni forma, movimento, suono, sensazione, a contatto con la vera essenza della natura ritroverà sé stesso, in perfetta armonia con il tutto. Vai su: www.openddb.it


Domenica 18 aprile alle 14 è in programma un’iniziativa di “Plastic Free”, onlus nata per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla presenza della plastica abbandonata in natura. Il ritrovo è vicino al ponte Vassallo, alle Basse di Stura. Necessario portarsi i guanti e rispettare le norme del distanziamento interpersonale durante la camminata lungo il fiume dove saranno raccolti i tanti rifiuti abbandonati. L’evento avverrà in simultanea in tutta Italia.

Iscrizioni su www.plasticfreeonlus.it/ eventi/18-apr-cuneo, dove sono pubblicati i contatti per eventuali aggiornamenti.


In occasione del passaggio del Giro d’Italia, il Comune di Castagnito propone una “chiamata alle arti” aperta a tutti per celebrare il nuovo, storico passaggio della “Corsa rosa” tra le colline del Roero. L’invito formulato a tutti è una sorta di concorso-non-concorso, dal titolo “Disegna (e crea) il tuo Giro!”. Potranno partecipare davvero tutti: con piena libertà sulla tecnica da usare (disegno e pittura, brico, scultura, installazioni). Le opere saranno poi esposte nella settimana di gara. I lavori dovranno essere consegnati agli uffici comunali entro venerdì 30 aprile, o tramite gli amministratori comunali. Per informazioni: Comune di Castagnito (0173-213139; interno 1). Sarà gradita anche l'adesione di residenti in altri Comuni, che hanno comunque a cuore il territorio.

Il Comune di Carrù organizza il concorso fotografico: “Carrù ieri e oggi” e il partecipante che raccoglierà più like sulla pagina Facebook e Instagram del concorso sarà designato vincitore. L’invito rivolto ai carrucesi è quello di recuperare dai vecchi armadi e soffitte fotografie e cartoline d’epoca raffiguranti il paese sovrapporle al paesaggio odierno e approntare lo scatto da pubblicare. La Carrù di ieri in contrapposizione a quella di oggi. I lavori andranno poi utilizzati per l’allestimento di una mostra fotografica per raccontare com’è cambiata nel corso dei decenni Carrù. Regolamento su: www.facebook.com/ComunediCarru



Bruna Aimar

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium