/ Sanità

Sanità | 08 aprile 2021, 12:09

“Non tutti hanno un nipote famoso come Fedez. Mia mamma di 95 anni non è ancora stata vaccinata”

La denuncia arriva da Germana Cartasso, che vive con l'anziana madre Margherita Allinio in frazione Paschera San Defendente di Caraglio. La signora non può camminare e aspetta da due mesi l'invio delle Usca a domicilio per la vaccinazione

Immagine di repertorio - Pixabay

Immagine di repertorio - Pixabay

 

“Oggi, giovedì 8 aprile, partono le preadesioni per la fascia 60-69 anni. C'è anche la panchina vaccinale per le eventuali rimanenze di fine giornata. Tutto fantastico. Peccato che mia mamma di 95 anni non sia ancora stata contattata”.

A denunciare i ritardi è Germana Cartasso, 64 anni, che vive con l'anziana madre Margherita Allinio in frazione Paschera San Defendente di Caraglio. A settembre farà 96 anni e non deambula.

“Sono in pensione ed esco pochissimo per evitare di portare il covid in casa - racconta Germana -. Mi prendo cura di mia mamma e non chiedo niente a nessuno. Ho fatto la scelta di seguirla e di non metterla in una struttura”.

Il 15 febbraio, tramite il medico di famiglia, Germana ha fatto richiesta di vaccinazione per entrambe (anche lei ne ha diritto, occupandosi della madre). Lo ha fatto specificando che la mamma non deambulava e che bisognava venire a casa. “È così da anni - spiega -. Vengono a domicilio per fare i prelievi del sangue. Sono venuti qui anche per farle il vaccino anti-influenzale”.

Per un mese non hanno saputo niente, poi arriva la telefonata dell'Asl che propone di partecipare alla giornata di vaccinazione nel poliambulatorio di Caraglio.

“Mia madre non è in grado di muoversi e ho rifiutato – racconta Germana -. Mi hanno risposto di aspettare l'invio delle USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale). Da allora il nulla. Ho chiamato diverse volte a Dronero e a Cuneo per capire se e quando potevano venire. Mi rispondono sempre che il personale è poco”.

“Io non ce l'ho con nessuno, ma mi faccio delle domande – continua Germana -. Quali sono le priorità? Il generale Figliuolo dice di vaccinare anziani e fragili. Cirio sostiene che siamo avanti nelle vaccinazioni. Mettano un medico e un infermiere in più nelle Usca! Ho l'impressione che in Piemonte si stia facendo della propaganda politica. Parlano di priorità ma a quanto pare 95 anni non sono sufficienti”.

Germana Cartasso parla per sua mamma ma anche per tutti gli anziani che vivono a casa: “Sono dimenticati! Nella stessa situazione ce ne sono molti altri. Ho letto della nonna di Fedez che è stata vaccinata dopo un post di lamentela della moglie Chiara Ferragni. Non tutti hanno un nipote famoso. Bisogna essere 'parenti di' per accedere alle vaccinazioni?”


cristina mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium