/ Solidarietà

Solidarietà | 18 marzo 2021, 08:37

Dona una spesa per chi ha bisogno: l’iniziativa della Caritas Bra a favore dell’Emporio solidale

Ciascuno può dare il proprio contributo, così da poter permettere a chi è più in difficoltà di fare una spesa ogni due settimane

Dona una spesa per chi ha bisogno: l’iniziativa della Caritas Bra a favore dell’Emporio solidale

Esercitate la carità, ma esercitatela con entusiasmo. I poveri sono e saranno quelli che hanno da aprirci le porte del Paradiso”.

Con queste parole San Giuseppe Benedetto Cottolengo spiegava il concetto di carità che unisce le due estremità dell’umanità, il ricco e il povero, che devono essere legati dal filo della condivisione fraterna e dell’altruismo.

Un pensiero così denso di significato spirituale trova perfetto riscontro negli ideali e nelle attività dell’Emporio solidale, una realtà concreta di sussistenza, radicata nella città di Bra e volta ad arginare le difficoltà economiche in tempo di crisi e le forme più gravi di indigenza delle persone meno fortunate.

Nel dettaglio, si tratta di una sorta di supermercato, sito nei locali della parrocchia di San Giovanni Battista (via Vittorio Emanuele II, 107), dove si cerca di rispondere in maniera sempre più adeguata ai bisogni di quelle famiglie che vivono in una condizione di grave precarietà sociale e finanziaria

Ad affiancare in modo incisivo e determinante le attività dell’Emporio, ci sono la Caritas Bra e gli organismi parrocchiali che collaborano insieme ed invitano la cittadinanza a gesti concreti di solidarietà.

Ciascuno può dare il proprio contributo, scegliendo di donare una spesa così da poter permettere a chi ne ha bisogno di fare un approvvigionamento di cibo ogni due settimane. Attualmente, i prodotti per cui si ha una maggiore richiesta sono l’olio, il latte a lunga conservazione, come il tonno e la pasta.

Ogni donazione è, per noi, molto preziosa - spiegano gli interessati sul sito delle parrocchie braidesi - in particolare nel periodo dell’emergenza Covid-19 che ha portato ad un aumento delle richieste di aiuto”.

Aggiungendo: “In questi mesi di pandemia le richieste di aiuto giunte ad Emporio hanno raggiunto numeri considerevoli, nelle ultime settimane sono poi aumentate notevolmente le famiglie che chiedono un supporto in quanto colpite dal Covid-19: persone sole, anziani, adulti rimasti senza occupazione e genitori con figli piccoli in quarantena a casa, impossibilitati a muoversi”.

Curiosità. Il progetto si svolge nel comune di Bra. Permette a nuclei familiari o persone singole con un reddito basso di accedere a una spesa completa (anche di frutta e verdura) versando un piccolo contributo.

I generi presenti nel market sono quelli necessari per mettere in tavola i tre pasti principali della giornata e alcuni prodotti per l’igiene personale e della casa, all’insegna della sobrietà, dunque non una vasta scelta di tipologie, ma poche e sicure e di qualità medio-alta.

I criteri di accesso sono definiti da un accordo con Comune e Servizi sociali e l’accesso avviene su invio diretto da parte del Centro di Ascolto della Caritas cittadina. Il funzionamento del servizio è garantito da volontari che si occupano del rifornimento del magazzino, della sistemazione sugli scaffali e della distribuzione dei prodotti.

Inoltre, l’Emporio si prefigge l’obiettivo del recupero delle eccedenze della grande e piccola distribuzione. In questo modo, esso costituisce un esperimento innovativo nell’ottica dell’ecosostenibilità.

È un aiuto oggi più che mai essenziale per la serenità di tantissime famiglie che si sono ritrovate fragili. Dall’emergenza Covid, l’Emporio ha registrato un aumento significativo delle richieste” afferma Claudia Alessandri, responsabile della Caritas Bra, che poi elogia l’opera dei volontari “Durante tutto il periodo dell’emergenza non si sono mai fermati. Con il loro preziosissimo e fondamentale contributo è stato possibile dare risposte immediate per cercare di non lasciare indietro nessuno”.

Proprio per questo esiste anche il link https://www.gofundme.com/f/dona-una-spesa-all039emporio-solidale-di-caritas-bra che rinvia alle attività solidali della Caritas Bra, tra cui ‘dona una spesa’, appunto.

Così don Gilberto Garrone, parroco di San Giovanni Battista: “L’iniziativa rappresenta anche un’occasione per vivere il tempo di Quaresima mettendoci in cammino con le nostre comunità verso la Pasqua, perché anche oggi possiamo riconoscere Gesù risorto nei più piccoli, poveri ed emarginati”.

Un concetto che Sant’Agostino conosceva bene, tanto da affermare: “Con l’amore del prossimo il povero è ricco, senza l’amore del prossimo il ricco è povero”.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium