/ Scuola e corsi

Scuola e corsi | 26 febbraio 2021, 09:13

Pocapaglia: "Riaprirà ancora la scuola dell'infanzia di frazione Macellai?"

A domandarselo le famiglie, che lamentano la mancanza di risposte certe da parte dell'Amministrazione comunale. Intanto quest'anno il 30% dei bambini è stato iscritto in comuni limitrofi

Pocapaglia: "Riaprirà ancora la scuola dell'infanzia di frazione Macellai?"

"Quando si passa davanti alla scuola dell'infanzia una delle domande più comuni dei nostri figli è 'mamma, ma abbiamo salvato l’asilo?', ed io come altre mamme non sappiamo quale risposta dare loro". 

Era lo scorso settembre 2020 quando una trentina di famiglie residenti a Macellai di Pocapaglia avviarono una raccolta di firme per la riapertura della Scuola dell'Infanzia della frazione, rimasta chiusa per questioni di sicurezza relative alle misure anti-contagio. 

Nonostante le oltre 500 sottoscrizioni raccolte, quella protesta non ha però dato i risultati sperati. Sono passati ormai sei mesi da allora e le famiglie lamentano la mancanza di risposte certe da parte dall'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Riorda, e tramite il nostro giornale intendono far sentire la loro voce: "Prima dovevano decidere se fare o meno i lavori per la messa in sicurezza – ci spiegano –, ora continuano a dirci che stanno aspettando preventivi da vagliare. Purtroppo, però, le famiglie di Macellai si sentono prese in giro. Da questa situazione ci sembra di capire che non ci sia una volontà così forte da parte della giunta nel sostenere la voce di quanti chiedono la riapertura della scuola. L’unica soluzione, a detta loro, è di continuare a usufruire dei locali di Pocapaglia, nonostante siano notevolmente ridotti rispetto a quelli di Macellai". 

I bambini che frequentavano il plesso, dopo la chiusura della scuola, erano stati trasferiti presso la scuola materna del capoluogo. E al di là dei primi disagi per i piccoli, emerge ora da parte loro il dispiacere nel non vedere più alcuni loro compagni. Infatti, secondo quanto riferito dalle stesse mamme, il 30% dei bimbi è stato iscritto quest'anno in altri comuni limitrofi.

E pensare che molti genitori avevano scelto proprio quella scuola per "la comodità, l'accoglienza e l'ottimo servizio, che faceva sentire i più piccoli come a casa loro". Cresce anche il malcontento della comunità di un piccolo paese come Pocapaglia nel vedere chiusa una scuola che era aperta da molti anni. 

Dunque, quale sarà la sorte dell'asilo? Le famiglie tornano a chiederlo al primo cittadino: "Sindaco da parte vostra c'è il vero impegno nel riaprire la scuola dell'infanzia?".

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium