/ Politica

Politica | 18 febbraio 2021, 16:51

Il senatore Perosino interroga il ministro Speranza sulla campagna vaccinazioni

Il parlamentare albese di Forza Italia sollecita una forte spinta e auspica che sia concessa la possibilità alle Regioni di poter procedere all’acquisto in proprio al fine di ottenere risultati soddisfacenti entro l’estate-autunno

Il senatore Perosino interroga il ministro Speranza sulla campagna vaccinazioni

Il senatore di Forza Italia e sindaco di Priocca d’Alba Marco Perosino ha presentato un’interrogazione sui vaccini al ministro della Salute Roberto Speranza.

“La campagna vaccinale – scrive Perosino – è il primo punto del programma di governo di Mario Draghi. Molte sono le problematiche emerse in queste settimane di prima applicazione: l’obbligatorietà o facoltatività, la posizione scettica di parte del personale sanitario: gli acquisti a mezzo Unione Europea anche per i tempo di autorizzazione da parte di Ema e Aifa per i prodotti di diverse case farmaceutiche, vanno a rilento. La Germania – rileva il senatore albese – ha provveduto in parte in proprio; Gran Bretagna e Israele sono già a percentuali molto alte di inoculazione ed anche gli Stati Uniti stanno recuperando tempo. Anche la Regione Veneto – aggiunge – si è mossa in proprio e attende autorizzazione governativa all’acquisto, avendo trovato fornitori disponibili. Ai ritmi attuali occorreranno 3 o 4 anni per praticare la vaccinazione a tutti i cittadini”.

Secondo Perosino “provvedendo in proprio, si potrebbe concordare con le Asl e con i medici di base di procedere con celerità dedicandosi per qualche tempo soltanto alla vaccinazione, salvo pronto soccorso”.

Il senatore forzista chiede al ministro Speranza “se il governo intenda procedere all’acquisto di prodotto vaccinale da più fornitori e per numeri adeguati”.

Chiede inoltre “se il ministro intende organizzare le inoculazioni con programma intensivo  con gli ospedali, le Asl, i medici di base per minimo 500 mila interventi al giorno”.

E ancora “se effettivamente la vaccinazione, come primo punto qualificante del programma di governo, sarà programmata e realizzata completamente entro l’estate o autunno del 2021 così da poter raggiungere quanto prima la cosiddetta “immunità di gregge”.

 

Gpt

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium