/ Al Direttore

Al Direttore | 11 febbraio 2021, 09:27

Fratelli d’Italia: "Ma il sindaco di Bra ha realmente a cuore la sicurezza della città?"

Il circolo cittadino del partito: "Divieto dei fuochi a Capodanno operazione di facciata, mentre non si interviene sulla situazione del sottopasso ferroviario né sul dilagante fenomeno dell’accattonaggio"

La stazione ferroviaria di Bra

La stazione ferroviaria di Bra

Riceviamo e pubblichiamo.


Il sindaco Giovanni Fogliato in data 29 dicembre 2020 ha firmato l’Ordinanza n. 263 con la quale faceva divieto di utilizzare giochi pirotecnici – anche quelli legalmente fabbricati e legalmente posseduti - nel periodo delle festività natalizie.

Tale ordinanza, in realtà, risulta essere stata illegittimamente emessa in quanto le situazioni di pericolo addotte a giustificazione del provvedimento avrebbero ben potuto essere fronteggiate coi normali mezzi di controllo e prevenzione, e trova la sua ragione in una semplice operazione di facciata, celando il proprio intento dietro una norma – l’art. 50 Decreto Legislativo 267/2000 – che avrebbe dovuto applicare la primavera scorsa al fine di prevenire quanto purtroppo accaduto presso la Rsa I Glicini.

Se il sindaco e la Giunta che egli guida, infatti, avessero realmente a cuore la tutela della sicurezza urbana, avrebbero già dato applicazione al decreto legge 20 febbraio 2017 n.14 emesso proprio per consegnare ai sindaci gli strumenti necessari a rafforzare la sicurezza delle città e la vivibilità dei territori, promuovendo interventi volti al mantenimento del decoro urbano.

Probabilmente il sindaco e gli assessori, contrariamente alla maggior parte dei cittadini braidesi, non sono a conoscenza, ad esempio, che abitualmente dopo le 18.30 il sottopasso interno alla Stazione diviene ritrovo di persone che bivaccano, insozzando le superfici, urinando sui muri, e con abbandono di rifiuti.

Neppure saranno a conoscenza delle condotte di accattonaggio che avvengono nei parcheggi, nei pressi di chiese e supermercati, ma anche nelle centralissime vie Cavour, Principi e Vittorio Emanuele - soprattutto nei giorni di mercato, ma non solo - che si rivelano essere oltremodo moleste soprattutto per le persone anziane che sovente si trovano a subire passivamente questo tipo di atteggiamento molto invadente; non risulta, infatti, siano stati adottati provvedimenti volti a reprimere tali condotte, risultando l’attività della Polizia Municipale volta principalmente al controllo della circolazione stradale e al sanzionare gli automobilisti.

Fratelli d’Italia è sempre stata al fianco dei nostri amici animali e, pertanto, ribadisce il proprio sostegno a ogni misura volta a prevenire e reprimere condotte di maltrattamento di animali, sostenendo tutte le azioni volte alla loro tutela.

Il Circolo territoriale di Fratelli d’Italia Bra, come da interrogazione che verrà discussa nel prossimo Consiglio Comunale ritiene sia giunto il momento che questa Giunta trasformi i tanti proclami di facciata in condotte concrete che tutelino realmente la sicurezza dei cittadini e il decoro della Città.

Fratelli d’Italia,
Bra

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium