/ Curiosità

Curiosità | 21 gennaio 2021, 11:29

Il Caffè Letterario di Bra ricorda Padre Marciano Morra, l’ultimo frate ad aver vissuto accanto a San Pio

Una preziosa esperienza che custodì e divulgò attraverso numerosi libri, l’ultimo dei quali ‘Con Padre Pio a tu per tu’

Il Caffè Letterario di Bra ricorda Padre Marciano Morra, l’ultimo frate ad aver vissuto accanto a San Pio

È stato un dono grande per i Gruppi di Preghiera, per i figli spirituali di Padre Pio e per tutti i confratelli cappuccini”, così i Gruppi di Preghiera di San Pio hanno fatto memoria di Padre Marciano, morto domenica 17 gennaio. Era l’ultimo frate vivente ad aver vissuto accanto a San Pio, nel convento di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo.

Padre Marciano è stato testimone di molti episodi della vita del Santo, una preziosa esperienza che custodì e divulgò attraverso numerosi libri. Il Caffè Letterario di Bra lo ha voluto ricordare attraverso la sua ultima fatica dal titolo ‘Con Padre Pio a tu per tu’, che è stata pubblicata nel 2019.

Padre Marciano, al secolo Ferdinando Morra, era nato il 16 febbraio del 1929 a Monteleone di Puglia (Foggia), la sua è stata una missione iniziata fin da giovanissimo. Il 15 settembre 1946 vestì l’abito religioso e il 16 settembre dell’anno seguente emise la professione temporanea dei voti, che confermò per tutta la vita l’8 dicembre 1950.

Per 18 anni (dal 1995 al 2013) Padre Marciano Morra fu segretario dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio e come tale nel 2002 aveva incontrato a Buenos Aires il cardinale Jorge Mario Bergoglio, desideroso di conoscere meglio la figura del Santo cappuccino. Prima, come guardiano del Convento garganico e rettore del santuario di Santa Maria delle Grazie, il 23 maggio 1987 aveva accolto papa Giovanni Paolo II in visita pastorale a San Giovanni Rotondo e, il 5 settembre dello stesso anno, Madre Teresa di Calcutta.

L’uomo conobbe Padre Pio durante una gita a San Giovanni Rotondo, organizzata per gli studenti al termine del ginnasio, prima di iniziare il noviziato. Il ricordo di quei giorni è rimasto indelebile: “Di Padre Pio l’impressione che ebbi fu di un papà ma, ancor di più, di un nonno. Un giorno egli si intratteneva con noi, quando si trovò a passare l’economo del convento, al quale il Confratello stigmatizzato, riferendosi a noi fratini, disse: ‘Mi raccomando, falli mangiare bene, perché questa è carne che cresce’. Infatti, solo da qualche anno era terminata la guerra e non si ‘guazzava’ nell’abbondanza”.

Tra gli episodi che lo hanno legato al Santo, il Cappuccino di Monteleone raccontava spesso la guarigione di suo padre, che lo andò a trovare a San Giovanni Rotondo dopo essere stato dimesso dall’ospedale senza grandi speranze di vita: “Aveva un tumore ai polmoni e i medici gli avevano dato poco da vivere. Padre Pio lo guardò fisso, poi lo prese per il bavero della giacca e con l’altra mano iniziò a tirargli dei pugni sul petto dicendo: ‘E chi te l’ha detto che tu stai malato? Tu stai bene! Stai bene!’. E subito dopo: ‘Ora ti saluto. Arrivederci!’. Disse proprio così: ‘Arrivederci’. Non capii subito cosa volesse dire, ma lo compresi in seguito. Il mio papà aveva i giorni contati e invece guarì e incontrò ancora Padre Pio. Ci lasciò quindici anni dopo per un’altra malattia”.

Da cinque anni Padre Marciano combatteva contro una grave forma di leucemia, che non ne aveva minimamente piegato lo spirito, tornando a celebrare la Messa pubblicamente, ad occupare quotidianamente il suo posto in confessionale, a garantire le sue catechesi ai telespettatori di Padre Pio Tv.

Nei mesi scorsi aveva anche contratto il Coronavirus, ma era riuscito a sconfiggerlo, trascorrendo una lunga degenza nel centro di riabilitazione ‘Gli Angeli di Padre Pio’. Il suo corpo, però, era oramai profondamente debilitato, fino al triste epilogo. L’ultimo saluto al Padre cappuccino da Monteleone di Puglia è stato nel santuario di Santa Maria delle Grazie, quella chiesa che domina dall’alto San Giovanni Rotondo e che per anni ha rappresentato il luogo di preghiera e di ritiro di San Pio da Pietrelcina. 

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium