/ Attualità

Attualità | 18 gennaio 2021, 08:15

Anche Carrù ha reso omaggio agli Alpini caduti in Russia

Ieri pomeriggio, nel rispetto delle norme anti covid, si è svolta la cerimonia dell’alzabandiera presso il monumento a memoria della Divisione Alpina Cuneense

Anche Carrù ha reso omaggio agli Alpini caduti in Russia

Ieri pomeriggio Carrù ha ricordato e reso omaggio agli Alpini caduti in Russia, nel pieno rispetto delle norme anti covid, con la cerimonia dell’alzabandiera presso il monumento a memoria della Divisione Alpina Cuneense.

“Per tutti gli Alpini questi sono giorni particolari. 78 anni fa si consumava una delle più immani tragedie che coinvolgevano direttamente il Corpo degli Alpini: la ritirata di Russia, o meglio la ritirata dal Don” – ha commentato il sindaco Nicola Schellino – “Le attività belliche che, in quel freddo Gennaio del 1943, coinvolsero le tre divisioni alpine “Tridentina”, “Julia” e “Cuneense” e la divisione di fanteria “Vicenza”, sono una parte del dramma che da metà Dicembre 1942 investì l’Ottava Armata e che successivamente ebbe incidenza nella distruzione dell'intera Sesta Armata a Stalingrado e, più genericamente, al crollo dell’ intero fronte  sud. È stata una cerimonia particolarmente partecipata e sentita, nella quale abbiamo reso omaggio con affetto al reduce carrucese Gepe Bertano, recentemente scomparso, evidenziando l'importanza e la necessità della memoria storica. Indossare la fascia tricolore in occasioni come questa è per me un grande onore”.

AP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium