/ Attualità

Attualità | 15 gennaio 2021, 14:47

Sci, stop agli impianti fino al 15 febbraio: "Chiusi dal 10 marzo 2020 e per ora non riapriamo. Quale azienda potrebbe sopravvivere?"

Fulvio Dalmasso, direttore amministrativo della Lift di Limone Piemonte: "Nel giro di qualche giorno decideremo se mantenere le piste aperte solo per gli atleti. Tra le ipotesi c'è quella di chiudere tutto". Dei ristori neanche l'ombra

Sci, stop agli impianti fino al 15 febbraio: "Chiusi dal 10 marzo 2020 e per ora non riapriamo. Quale azienda potrebbe sopravvivere?"

"Siamo fermi dal 10 marzo 2020. Adesso ci dicono che non apriamo il 18 gennaio ma il 15 febbraio. Questo significa guardare già a dicembre 2021. Ma quale azienda può sopravvivere sostenendo costi e senza alcuna entrata?".

E' l'amaro commento di Fulvio Dalmasso, direttore amministrativo della Lift, la società che gestisce la Riserva Bianca a Limone Piemonte

Gli impianti non riapriranno il 18 gennaio, come era stato previsto a dicembre scorso. Adesso la data è quella del 15 febbraio, ma non è comunque detto.

Ristori? "Non abbiamo ricevuto niente ma, soprattutto, non sappiamo come verranno conteggiati. Per cui non è possibile nemmeno fare delle previsioni. Ci hanno completamente dimenticati, come se per il Governo i comprensori sciistici e tutto quello che ruota attorno ad essi non esistesse. La situazione è drammatica", continua.

Più si va avanti e più l'ipotesi di una riapertura diventa remota. Perso, nel periodo natalizio, circa il 40% dell'incasso stagionale. Limone Piemonte ha una seconda punta stagionale a febbraio, con le settimane bianche dei francesi. Che però quest'anno non potranno arrivare perché qualunque spostamento è bloccato.

Ci fosse l'annuncio di riapertura dalla metà di febbraio? "Stiamo lavorando con due impianti e sette piste per gli atleti degli sciclub. Senza il grande pubblico è davvero difficile pensare di mantenere aperto solo per loro. Probabilmente il Governo ha ragione, i rischi sanitari esistono, ma questo pesa sulla nostra decisione. Nei prossimi giorni, sulla base di un'analisi seria dei costi, decideremo se mantenere aperto per gli atleti o chiudere tutto e guardare alla prossima stagione".

Limone ha tanti club che frequentano la stazione, oltre al fatto che la riserva Bianca dovrebbe ospitare delle competizioni. La neve è fantastica, come non accadeva da anni. Una beffa. "Dispiacerebbe andare verso la chiusura, ma tenere aperto significa investire dei soldi, senza avere la minima idea dell'importo dei ristori. E' davvero una situazione drammatica. Navighiamo a vista, in un anno dove, oltre alla pandemia, Limone è stata colpita dall'alluvione, che non ha risparmiato le piste".

barbara simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium