/ Economia

Economia | 13 gennaio 2021, 07:00

Mesi molto prolifici per la Film Commission Torino Piemonte

Un 2020 difficile che la Fondazione ha saputo affrontare, arrivando a produrre 8 lungometraggi e 4 serie tv.

Mesi molto prolifici per la Film Commission Torino Piemonte

Praticamente ogni settore economico risulta devastato dallo scoppio della pandemia, che ha duramente colpito il Piemonte e continua ad imporre ristrettezze almeno per ora. Ciò nonostante il 2020 si è chiuso con un bilancio davvero molto positivo per la Film Commission Torino Piemonte, sia in termini di fondi disponibili che di prodotti audiovisivi realizzati.

La Fondazione è stata in grado di proseguire la propria missione istituzionale, dando sostegno concreto alle produzioni mediante vari Film Funds e supporto logistico a tutta una serie di eventi progetti sia per il grande pubblico che per i soli addetti ai lavori. Un bilancio positivo nettamente migliorato rispetto all'anno precedente, nonostante gli ostacoli.

Si sono realizzate 23 location scouting e assistenza a svariate produzioni di ogni tipo, oltre ad un maggiore sviluppo della rete regionale attualmente composta da 24 Comuni. Al contempo è stata incrementata la disponibilità economica del Piemonte Film TV Fund fino a 1,5 milioni di euro per il comparto audiovisivo nazionale e internazionale; in aggiunta a 910.000 euro gestiti direttamente dalla Film Commission Torino Piemonte, con un +200.000 rispetto al 2019.

Grazie al Piemonte Film TV Fund sono state realizzate tre serie televisive e un lungometraggio, oltre a otto progetti del triennio 2018-2020 ancora da completare. A questo bisogna aggiungere al compito anche altre quattro serie TV e otto lungometraggi per il cinema realizzate con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte, per produzioni con un respiro maggiormente internazionale (dalla serie tv inglese Sky “A discovery of witches” fino al blockbuster indiano “Radhe Shyam” che ha portato all'ombra della Mole la star di Bhollywood, Prabhas).

Oltre ai benefici per la cultura ha permesso di dare una boccata di ossigeno a tutti i lavoratori dell'indotto cinematografico, i quali detengono importanti professionalità che il mondo ci invidia: maestranze scenografiche che con l'uso sapiente di termosoffiatore per modellare i materiali e la bravura dei tecnici della fotografia, oltre ai costumisti che ricreano le perfette ambientazioni, tengono alto il nome dell'Italia nell'industria audiovisiva internazionale.

Mentre si attendono per febbraio 2021 i risultati del secondo bando del Piemonte Doc Film Fund, dello Short Film Fund e del Piemonte Film TV Development Film Fund, si segnala che con le prime sessioni 2020 e i servizi della Film Commission Torino Piemonte sono stati sostenuti nell'anno 20 documentari, 6 cortometraggi e 9 nuovi progetti attraverso il Development Fund. Inoltre sempre nel corso dello scorso anno  sono stati realizzati, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte, circa 55 tra format TV, spot pubblicitari e videoclip di notevole impatto promozionale: hanno riguardato gli artisti Mahmood e Ghali, solo per citarne alcuni.

Ovviamente non è mancata nemmeno l'attività promozionale oltreconfine ai maggiori Festival, con la presenza di vari titoli nelle selezioni di Berlino, Cannes, Venezia, Roma, Torino e con specifiche attività industry nei relativi mercati (in presenza e online).

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium