/ Attualità

Attualità | 12 gennaio 2021, 15:53

Blocco degli Euro 4: la Regione lo proroga sino a fine gennaio

Per la Granda la misura interessi i centri di Alba e Bra. Restano in vigore le norme del semaforo antismog

Blocco degli Euro 4: la Regione lo proroga sino a fine gennaio

La Regione Piemonte ha emanato un'ordinanza valida dall'11 al 31 gennaio 2021 (attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria dichiarato dal Consiglio dei Ministri) che proroga l’entrata in vigore del blocco della circolazione per i veicoli Euro4 Diesel, inizialmente prevista come misura “antismog” prevista dal protocollo del bacino padano (in cui rientrano anche Bra e Alba) a partire dal 1 gennaio 2021.

Fino alla scadenza indicata, anche questa tipologia di veicoli potrà essere utilizzata “per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità (tra cui l’accompagnamento dei figli presso le istituzioni scolastiche) o d’urgenza ovvero per motivi di salute o per consentire il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza”.

L'ordinanza fa seguito alla lettera con la quale il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha accolto la richiesta avanzata in tal senso dai presidenti delle quattro Regioni del bacino padano (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto) visto il perdurare dell’emergenza sanitaria.

Resta invece in vigore fino al 31 marzo 2021, nel caso di sforamento della concentrazione giornaliera di Pm10 oltre i livelli di allerta prestabiliti, l’attivazione delle misure previste da “semaforo antismog” a colori crescenti.

Lo stato del semaforo antismog e l’eventuale attivazione delle misure temporanee sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Bra (Area tematica Ambiente e Igiene), sul sito della Regione Piemonte (www.regione.piemonte.it) e su quello dell’Arpa regionale (www.arpa.piemonte.gov.it).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium