/ Attualità

Attualità | 09 gennaio 2021, 15:36

Caos tamponi e numeri in Piemonte, Icardi mette la parola fine: "Il Ministero ha riconosciuto la validità dei test antigenici"

Attorno allo scorso 20 dicembre era stata richiesta alle Regioni la trasmissione dei dati relativi solo ai tamponi molecolari. Una scelta che si era tradotta nel riallineamento dei dati sui test di quel periodo, con l’esclusione dal conteggio complessivo di circa 200 mila tamponi antigenici effettuati dal Piemonte

assessore regionale alla sanità luigi icardi

L'assessore Icardi

Il tema della validità dei numeri, relativamente al numero dei tamponi e, ancor più, alla percentuale di positivi, uno dei dati sui quali si decide il colore - giallo, arancione o rosso - di una regione, era stato sollevato a seguito del riallineamento dei dati del Piemonte nel Bollettino quotidiano della Protezione Civile.

Attorno allo scorso 20 dicembre era stata richiesta alle Regioni la trasmissione dei dati relativi solo ai tamponi molecolari. Una scelta che si era tradotta nel riallineamento dei dati sui test di quel periodo, con l’esclusione dal conteggio complessivo di circa 200 mila tamponi antigenici effettuati dal Piemonte.

Arriva adesso la conferma del ministero della Salute sulla "bontà" anche di quei test esclusi. L'assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi: "Accolgo con soddisfazione l’esito del confronto con il Ministero che riconosce la validità dei test antigenici nella definizione di caso covid-19, nel solco delle indicazioni europee già recepite dal Piemonte e dall’Istituto superiore di Sanità e fatte proprie dalla Commissione Salute. Si tratta di strumenti di strategica importanza nel tracciamento del contagio ed era necessario fare chiarezza, dopo che il Bollettino nazionale aveva escluso dalla pubblicazione i test antigenici, peraltro regolarmente considerati nei report settimanali dallo stesso Istituto superiore di Sanità. La Regione Piemonte ha sempre comunicato i dati della pandemia in modo rigoroso e rispettoso delle norme, ringrazio il Ministero che, coinvolgendo le Regioni nella stesura della nuova circolare sull’utilizzo dei test antigenici, ha permesso di sgomberare il campo da miserabili speculazioni statistiche e politiche".

Approvata, quindi, la procedura del Piemonte sull’aggiornamento della definizione di caso covid-19 e sulle strategie di testing del virus.

bsimonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium