/ Al Direttore

Al Direttore | 07 gennaio 2021, 15:46

Nuovi incidenti con mezzi pesanti sulle strade delle Langhe, Legambiente: "Cosa aspettano i sindaci per fermare questo scempio?"

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

Foto generica

Gentile Direttore,

è di martedì 5 gennaio la notizia di due nuovi incidenti che hanno coinvolto grossi camion che attraversavano le strade delle colline delle Langhe.

Nei mesi scorsi si sono ripetuti spesso incidenti di questo tipo, con camion ribaltati, strade bloccate e disagi per la popolazione. Ma quello che riteniamo ancora più inaccettabile è che strade "minori", panoramiche con una chiara vocazione locale e turistica vengano usate come strade di attraversamento da chi vuole risparmiare qualche chilometro, qualche euro di autostrada o semplicemente perché Google Maps lo raccomanda.

Chiediamo con forza ai Sindaci dei Comuni dell'Unione della Langa del Barolo di prendere presto provvedimenti e vietare il traffico di attraversamento ai mezzi pesanti sulle SP3, SP58, SP163. Ovviamente i camion destinati alle imprese della zona potrebbero continuare a circolare, ma le nostre stime ci dicono che si tratta del 5% del traffico pesante complessivo.

Si tratta di un provvedimento di semplice definizione di una gerarchia della strade, che non costa nulla e porta solo vantaggi come la riduzione del pericolo per pedoni e ciclisti (turisti e residenti), la riduzione del rischio di incidenti (danni, perdite di tempo, disagi per la popolazione), la riduzione dei danni alle strade (smottamenti continui, spesso causati dal traffico pesante),la riduzione inquinamento acustico, la riduzione inquinamento atmosferico locale (provate a passeggiare su qualcuna delle nostre provinciali) e l'autonomia di movimento per i bambini e ragazzi che oggi non sono autorizzati a muoversi tra comuni.

Grazie,

Nadia Virtuoso - presidente Legambiente Bra

Al Direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium