/ Attualità

Attualità | 21 novembre 2020, 16:05

Il Gruppo Miroglio ai dipendenti: "L'obiettivo è salvaguardare il futuro dell’azienda"

In uno scritto parte degli 84 esuberi della divisione tessuti stigmatizzava anni di scelte sbagliate da parte dei dirigenti succedutisi al timone dell'azienda. La replica: "Crisi del tessile e pandemia ci obbligano a ripensare il nostro futuro, concentrando gli sforzi su settori che hanno maggiori possibilità di ripresa"

L'ingresso della sede Miroglio di via Santa Barbara

L'ingresso della sede Miroglio di via Santa Barbara

Lo scritto inviato al nostro giornale da un gruppo di dipendenti della multinazionale tessile albese (Miroglio Textile, i dipendenti: "Nostra storia e professionalità gettate al vento per scelte sbagliate"), intervenuti in merito alla decisione dell'azienda di chiudere la Stamperia di Govone e ora la divisione Tessuti, arriva una replica da parte del gruppo. La pubblichiamo integralmente a seguire, come già fatto per il primo intervento.

Il Gruppo Miroglio comprende il disagio e l’amarezza dei lavoratori, ma ritiene necessario ribadire quanto già espresso nelle scorse settimane in merito al progetto industriale che sta portando avanti con l’unico obiettivo di salvaguardare il futuro dell’azienda, consapevole del ruolo che la Miroglio ha sempre ricoperto per questo territorio e per tante famiglie.

Non possiamo, infatti, non ricordare che prima la profonda crisi che ha colpito il settore tessile e poi la pandemia hanno di fatto obbligato l’azienda a ripensare il proprio modello, attuando scelte dolorose ma necessarie, per poter garantire una prospettiva sostenibile nel lungo periodo.

La decisione di riorganizzare la Miroglio Textile, per quanto sofferta, è conseguenza della volontà razionale di concentrare sforzi e investimenti su business che hanno maggiori possibilità di ripresa e successo.

Oggi il tessile contribuisce per meno del 10% al fatturato del Gruppo, tuttavia abbiamo deciso di non abbandonare il settore, anzi di fare investimenti dove pensiamo ci sia una realistica possibilità di ripresa e sviluppo, attraverso un approccio più orientato all’innovazione e alla sostenibilità.

Per questo, abbiamo concentrato risorse ed energie su Sublitex, la società del gruppo specializzata in carta transfer, dove stiamo aprendo un nuovo reparto dedicato al tessuto stampato, e nella business unit M360, specializzata nello sviluppo e produzione di capi finiti e oggi attiva nella confezione di mascherine chirurgiche stampate, che siamo i soli a commercializzare sul mercato. Non dimentichiamo che la scelta di focalizzare gli investimenti nelle aree con più possibilità di crescita ha anche l’obiettivo, per quanto possibile, di ammortizzare l’impatto occupazionale delle chiusure.

Gruppo Miroglio

 

 

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium