/ Politica

Politica | 19 novembre 2020, 18:10

La deputata Laura Ravetto lascia Forza Italia per la Lega

Con lei altri due colleghi che contestano a Berlusconi ammiccamenti col Pd. Di natali cuneesi, la parlamentare (ex sottosegretario) era considerata una grande beneficiata dal Cavaliere

La deputata Laura Ravetto lascia Forza Italia per la Lega

Andiamo. È tempo di migrare. Tre deputati di Forza Italia passano al gruppo parlamentare della Lega. Si tratta di Laura Ravetto, di natali cuneesi, ex sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento del governo Berlusconi dal 2010 al 2011, Federica Zanella e Maurizio Carrara.

Nel giorno in cui si fanno più tesi i rapporti tra Silvio Berlusconi, dato in avvicinamento al governo giallo-rosso, e il leader della Lega Matteo Salvini, i tre spiegano il perché della loro scelta.

Abbiamo deciso di impegnarci in politica, in tempi e modi diversi, convinti che i valori e i programmi del centrodestra – scrivono in una nota inviata alle agenzie - siano la risposta giusta per il Paese. Ringraziamo Silvio Berlusconi per averci dato la possibilità di tradurre le nostre competenze e il nostro “sentire” in azioni politiche concrete. In qualità di eletti su collegi uninominali con i voti di tutto il centrodestra tuttavia viviamo con disagio le sempre più ampie aperture al Governo e gli ammiccamenti con il Partito Democratico. Prendiamo atto – annotano - che Forza Italia ha altresì perso quella forza propulsiva che l’aveva portata ad essere luogo di aggregazione per tutto il centrodestra e riteniamo che quel luogo di aggregazione sia oggi rappresentato dalla Lega di Matteo Salvini che crediamo possa essere il miglior interprete di quella rivoluzione liberale i cui valori sono più che mai attuali e necessari, nonchè il Partito con cui meglio portare avanti con coerenza quel programma unitario su cui abbiamo “messo la faccia” in campagna elettorale, e che non vogliamo tradire. Per tutti questi motivi aderiamo convintamente al gruppo della Lega – spiegano - certi che, in tale gruppo, ci verrà data la possibilità di continuare a portare avanti al meglio le battaglie politiche in cui abbiamo sempre creduto e che ci hanno caratterizzati in aula e sui territori”.

“Ciò che probabilmente al Cavaliere farà più male – osserva il quotidiano Libero, fondato da Vittorio Feltri - è la foto postata dall’onorevole Ravetto su Twitter pochi minuti dopo aver ufficializzato l’addio: lei e Salvini sorridenti. A corredo, il commento: “Da oggi comincia una nuova sfida”.

Radio scarpa sostiene che l’ “operazione Ravetto” sia stata fatta dal leader della Lega certamente per dare uno schiaffo a Berlusconi, ma anche per irrobustire le sue quote rosa in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.

Un ex sottosegretario generosamente beneficiato non cambia casacca senza ottenere qualche certificato assicurativo sul suo futuro.

Il numero di deputati e senatori, dopo il referendum sul taglio dei parlamentari, è stato drasticamente ridotto.

Chissà dunque che a qualche onorevole leghista piemontese il Capitano non possa richiedere il beau geste di cedere cavallerescamente il passo ad una signora.      

GpT

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium