/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2020, 10:40

"La sospensione di ferie e riposi per i sanitari aumenterà gli errori e il ricorso alla malattia" (VIDEO)

Lo sostiene Alessandro Bertaina, segretario regionale della Fp Cisl che annuncia un incontro con l'assessorato nella giornata di domani, 13 novembre, per rivedere la delibera emessa dal Dirmei

"La sospensione di ferie e riposi per i sanitari aumenterà gli errori e il ricorso alla malattia" (VIDEO)

Sindacati della sanità sul piede di guerra per la nuova ordinanza del Dirmei (Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive) che prevede la sospensione delle ferie e recuperi ore cancellati a tutto il personale degli ospedali piemontesi.        

Sul tema con ogni probabilità nel pomeriggio di domani, venerdì 13 novembre, si terrà un incontro tra le parti sindacali e l’assessorato alla Regione per rimettere sul tavolo la delibera che ha avuto effetto immediato a partire da ieri.

Lo annuncia attraverso un video messaggio il segretario piemontese della Fp Cisl Alessandro Bertaina.

 







“Non abbiamo più parole - commenta perentorio Alessandro Bertaina - Sulla sanità c’è in queste ore tantissima confusione. Chi ha firmato questa delibera del Dirmei rappresenta lo stato dell’arte della sanità odierna. Il recupero psicofisico degli operatori è fondamentale affinchè non succedono errori.”

“Questa delibera - prosegue - non farà altro che aumentare l’utilizzo della malattia. Andiamo ad aumentare il livello di stress ed il margine di errori degli operatori. FIno a pochi giorni fa le nostre aziende obbligavano i dipendenti all’utilizzo di ferie e dei riposi entro dicembre. Nell’arco di 24 ore sono stati obbligati a cambiare strategia.”

“Una delibera su cui
- sostiene Bertaina - nemmeno l’assessorato era così informato. Contiamo entro a qualche giorno a fare un passo indietro rispetto a questa iniziativa.”

Daniele Caponnetto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium