/ Eventi

Eventi | 23 ottobre 2020, 09:14

Bra, nell’anno del Coronavirus il “miracolo” della fioritura è in anticipo (FOTO)

Primi fiori bianchi sbocciati nel giardino del Santuario dove il 29 dicembre 1336 apparve la Madonna

Bra, nell’anno del Coronavirus il “miracolo” della fioritura è in anticipo (FOTO)

Senza folla, senza processione, obbligo di mascherine e distanziamento sociale. Il Coronavirus ha cambiato così la festa della Madonna dei Fiori di Bra nel 2020. Quello che non ha cambiato è la prodigiosa fioritura del pruno selvatico che ogni anno si ripete e riempie i cuori.

La Madonna dei Fiori per i braidesi è una persona di famiglia. E questa volta non si è fatta pregare troppo. I primi fiori sono sbocciati nel giardino del Santuario già in ottobre, mese del Rosario, come segno di speranza e di risposta alle invocazioni dei fedeli.

A questo evento straordinario è legata la solenne celebrazione in calendario martedì 29 dicembre, che ricorda i fatti miracolosi avvenuti dopo l’apparizione di Maria Santissima nel 1336 ad una giovane prossima al parto, Egidia Mathis: due masnadieri messi in fuga da una folgorante luce e pruno fiorito in pieno inverno.

A distanza di quasi sette secoli, la tradizione rimane la stessa, con i fiori a far da corona alla statua della Vergine dei Fiori patrona di Bra. Spuntano bianchi sia di giorno che di notte dal profondo di una terra feconda e generosa, come se della città fossero il segreto cuore pulsante, che batte ad ogni ora e in ogni tempo al richiamo dello spirito.

Oggi, come allora, c’è ancora chi cerca di trovare una spiegazione scientifica e razionale al curioso fenomeno. Nell’attesa, non rimane che godersi questo piccolo spettacolo della natura, offerto dalla Divina Grazia. 

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium