/ Attualità

Attualità | 20 ottobre 2020, 17:07

Il Giro torna in Granda: sabato partenza da Alba per i 198 km di gara che porteranno a Sestriere

Conto alla rovescia con un occhio alle previsioni del tempo in vista di quello che potrebbe rappresentare il momento decisivo della corsa rosa in questa sua inedita edizione autunnale

La partenza della Cuneo-Pinerolo 2019

La partenza della Cuneo-Pinerolo 2019

Per ovvie ragioni non potrà essere la partecipata festa di sport che nell’autunno scorso l’Amministrazione albese si era immaginata nella sua originaria data primaverile, ma per dirla con le parole dell’assessore al Turismo Emanuele Bolla "l’appuntamento di sabato rappresenta comunque un momento per noi molto atteso, una importante vetrina nazionale e internazionale per la città e per l’intero territorio di Langhe e Roero, una bella parata che per Alba rappresenterà certamente un arrivederci alla corsa rosa".

L’appuntamento è ovviamente quello nella giornata del 24 ottobre riporterà la carovana nel Giro d’Italia ai piedi delle Cento Torri, che, così come previsto nel percorso dapprima annullato e quindi posticipato a causa della prima emergenza Covid, rappresenterà la penultima tappa di questa sua inedita edizione autunnale.

Un momento molto atteso anche dal punto di vista sportivo, visto che nei suoi 198 chilometri la Alba-Sestriere annovera scalate a cime come quelle del Colle dell’Agnello (2744 m), del Col d’Izoard (2360) e del Col de Montgenèvre (1854), prima dell’arrivo ai 2.035 metri del Sestriere (2035 m). E che proprio per questo potrebbe rivelarsi decisivo ai fini della classifica finale, che già oggi, con la Udine-San Daniele del Friuli, potrebbe dire se la corsa è destinata a proseguire nel segno dell’attuale maglia rosa, il portoghese Joao Almeida, o se proprio la partenza albese finirà per sparigliare il campo dei favoriti della vigilia.

"Vedremo, anche perché da qui a sabato è veramente tutto possibile", spiega il referente Rcs per la provincia di Cuneo Sergio Trossarello, in queste ore impegnato nel non banale compito di allineare il passaggio della manifestazione alle incognite del periodo, quella sanitaria ma anche quella meteorologica, considerata l’inusuale stagione cui la corsa è dovuta riparare.

Al primo fronte si collega l’annullamento del "Giro-E", la manifestazione riservata alle biciclette a pedalata assistita, che sempre sabato sarebbe dovuta partire da Busca, per poi immettersi sullo stesso percorso della corsa principale.  
 
Dalla seconda variabile discende invece la necessità di dover valutare, 48 ore prima della partenza, l’opportunità di un possibile percorso alternativo – più breve del primo, ma che gli stessi organizzatori non possono ad oggi però rivelare – nel caso in cui il meteo dovesse mettersi di traverso e impedire ai corridori di avventurarsi in sicurezza nelle proibitive salite alpine.

In questa malaugurata ipotesi la partenza albese verrebbe posticipata di 50 minuti, dalle ore 10.20 alle ore 11.10, "ma – dice ancora Trossarello incrociando le dita – al momento le previsioni sembrano buone, per cui confidiamo che la tappa possa corrersi secondo il percorso previsto".

Se l’auspicio avrà fortuna la carovana rosa partirà a metà mattinata dal salotto cittadino di piazza Risorgimento, dove i ciclisti arriveranno provenendo dal villaggio allestito in piazza Cagnasso.   

Da qui la corsa prenderà il via imboccando nell’ordine via Cavour, corso Torino e corso Bra, dove è previsto il km zero della tappa. Dopodiché proseguirà per Cinzano, Pollenzo, Roreto, Marene, Savigliano, Cavallotta, Costigliole Saluzzo, Piasco, Brossasco, Frassino, Sampeyre, Casteldelfino, Castello, Pontechianale, Chianale e il Colle dell’Agnello. Quindi lo sconfinamento in terra francese, con l’Izoard e il Montgenèvre, prima del rientro in Italia coi passaggi di Clavière e Cesana Torinese e l’epilogo del Sestriere, atteso alle 16,20.

"La partenza della tappa si terrà ovviamente a porte chiuse –
ricorda ancora l’assessore Bolla –. L’invito e l’impegno dell’Amministrazione è quello di fare sì che non si creino assembramenti lungo il tracciato, e su questo saremo rigorosi".

Dopo il saluto ai corridori la festa in rosa albese proseguirà con una esibizione di "street art" a tema in programma dalle ore 15 in corso Langhe.

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium