/ Attualità

Attualità | 10 ottobre 2020, 10:00

Con Kalicantus cinque seminari per imparare a conoscere la propria voce

Alla scoperta del Metodo Lichtenberger con le esperte di musicoterapia della scuola astigiana: un’occasione aperta a tutti per scoprire le potenzialità di uno strumento naturale spesso inesplorato

Ph. Pixabay

Ph. Pixabay

"La voce ci appartiene, anche se spesso non ne conosciamo tutte le potenzialità e le sfaccettature più segrete. Il suo uso non pienamente consapevole, le abitudini quotidiane o ciò che abbiamo imparato in varie altre esperienze vocali e canore sovente ne limitano lo sviluppo. Da qui l’esigenza e la curiosità di andare a meglio conoscere i meccanismi che ne governano l’utilizzo, anche in una chiave non necessariamente legata al canto, ma finalizzata a una nuova e più consapevole relazione con noi stessi e la nostra espressione vocale".

Così Gabriella Greco illustra le possibilità offerte dal Metodo Lichtenberger e dai seminari di vocalità che, ispirati a questo rodato sistema di studio, si terranno a partire dal fine settimana del 17 e 18 ottobre presso il Kalycantus Studio, la scuola che la musicoterapeuta ha da poco fondato in corso Carducci ad Asti.

Cinque appuntamenti che, tenuti nel corso di altrettanti fine settimana (con la possibilità di parteciparvi nella giornata del sabato o in quella della domenica, come anche di seguire soltanto uno o più appuntamenti distinti) promettono la possibilità di stabilire "un più pieno contatto coi nostri spazi interni, per conoscere potenzialità che naturalmente ci appartengono, ma che molto spesso non sappiamo di avere".

Un sistema che consente di utilizzare in modo più pieno e consapevole questo naturale strumento sia nell’ambito cantato che parlato. Fondamentale per quanti – come è il caso ad esempio degli insegnanti o di chi, per ragioni professionali, si trovi a parlare spesso in pubblico – ne debbano fare un uso continuo e a volte stressante, spesso causa di affaticamenti e afonie, se non addirittura di vere e proprie patologie.

"Parliamo di un approccio che abbraccia tutta la persona – dice ancora Gabriella Greco, forte di anni di esperienza nell’insegnamento del metodo tedesco –, perché la voce può parlare anche delle tensioni che abbiamo. Se il corpo è teso, il suono fatica a uscire. Da qui l’esigenza di impostare un lavoro globale sulla persona, un percorso che porta prima di tutto a sentire noi stessi, sperimentando nuove modalità di usare la voce al di fuori di abitudini consolidate e scoprendo che abbiamo possibilità delle quali nemmeno sospettavamo l’esistenza".

Rivolti a tutti, i seminari di Kalycantus non richiedono particolari competenze e nemmeno di essere intonati, consentendo invece risultati importanti sotto il profilo della nostra capacità di comunicare con maggiore padronanza.

Il Kalycantus Studio organizza anche lezioni teoriche sulle basi del Metodo Lichtenberger, lezioni collettive di percezione (uditiva, corporea, sensoriale) e lezioni individuali.


I SEMINARI
Si rivolgono a tutti coloro che, indipendentemente dalle capacità individuali o dal curriculum di studi o professionale, desiderano conoscere e migliorare la propria funzione vocale e, attraverso la voce, entrare in relazione con se stessi. Ogni seminario sarà attivato con un minimo di 6 partecipanti.


LE DOCENTI
Gabriella Greco
musicoterapeuta, insegnante Metodo Lichtenberger, insegnante Metodo Feldenkrais.
Mail gabriella@kalycantus.com; cell. 338/86.65.145.

Luciana Del Col
insegnante Metodo Lichtenberger, formata in bio- psico-sinergia e cranio sacrale
Mail delcolluciana2011@gmail.com; cell. 335/70.68.996.


DATE E TEMI
Una giornata a scelta tra sabato e domenica
17-18 ottobre
Cavità di risonanza: relazione con l'architettura corporea interna.
21-22 novembre
Cavità di risonanza: relazione con tessuti, oscillazione, suoni.
16-17 gennaio
I nostri organi di senso: risvegliare attraverso i sensi un mondo percettivo interno e raffinato e relazione con i parametri del suono.
13-14 febbraio
Bassa pressione, risonanza libera relazione con laringe, respirazione, tessuti.
10-11 aprile
Parlare, cantare: relazione tra la voce parlata e la voce cantata.


ORARIO
10-13; 14.30-17.30.


COSTI
5 seminari: 350 euro
4 seminari: 300 euro
3 seminari: 250 euro
2 seminari: 180 euro
1 seminario: 95 euro


COME ISCRIVERSI
A motivo delle disposizioni per evitare la diffusione del Covid-19, il numero dei partecipanti ai seminari sarà limitato in base alla capienza dei locali. Per questa ragione la scelta delle date di partecipazione è da effettuarsi al momento dell’invio della scheda di iscrizione cliccando a questo link.

Per l’iscrizione è necessario provvedere al versamento della quota corrispondente al numero di seminari prescelti tramite bonifico su carta PostePay n. 5333 1710 9968 3712 IBAN IT 34 G 36081 05138 283317283321 intestata a Greco Gabriella; la ricevuta di tale versamento è da conservare e inviare in copia all’indirizzo: gabriella@kalycantus.com. L’anticipo non verrà rimborsato, salvo nel caso in cui venga annullato il seminario qualora non si raggiungesse il numero sufficiente di iscritti.


IL METODO LICHTENBERGER
Nasce a Darmstat, in Germania, nel 1979, al fine di elaborare una pedagogia vocale che permetta al cantante e, in seguito anche allo strumentista, di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.
Il Metodo evidenzia una serie infinita di connessioni tra corpo, psiche, organi sensoriali, ambiente e suono, in quanto cantare significa mettere in relazione tanti linguaggi diversi (corpo, suono, musica, ecc.): è perciò fondamentale che l’atto musicale si rivolga più alla sensorialità – e quindi guidato dalla percezione - che non alla motricità.
I temi affrontati e gli ambiti di lavoro coinvolgono il corpo, la voce parlata e la voce cantata, l’acustica, la trasposizione alle arti rappresentative (espressione artistica della voce, musica strumentale, danza), la quotidianità (integrazione delle esperienze sensoriali nella vita di tutti i giorni).


PER INFORMAZIONI
Studio Kalycantus, corso G. Carducci 50/A ad Asti.

I. P.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium