/ Eventi

Eventi | 24 settembre 2020, 09:33

A Cherasco arriva "Seduzioni Musicali"

Appuntamento venerdì 2 ottobre alle ore 18 presso il Santuario della Madonnina delle Grazie in Piazza Vercellone

A Cherasco arriva "Seduzioni Musicali"

L’associazione Proteo Fare Sapere Cuneo in collaborazione con le democratiche della provincia di Cuneo e il Comune di Cherasco nell’ambito della propria programmazione annuale di iniziative riguardanti la promozione dei giovani talenti è lieta di proporre all’attenzione del pubblico un interessante concerto dal titolo "Seduzioni Musicali". Appuntamento venerdì 2 ottobre alle ore 18 presso il Santuario della Madonnina delle Grazie in Piazza Vercellone a Cherasco.

In caso di maltempo il concerto si terrà all’interno della Chiesa di Sant’Agostino

Un viaggio musicale condotto da tre musiciste per raccontare, anche con occhi femminili, quella del Grand Tour e del barocco italiano in Europa. Un repertorio in gran parte femminile, curioso, intrigante e poco eseguito dal vivo; una rara occasione da cogliere al volo!

Il concerto vuole essere un omaggio che la città riserva alla sua parte femminile estendendo l’omaggio anche fuori dal proprio territorio

Il Grand Tour che dal grigio Nord Europa conduceva alla solare Italia, ha affascinato nel Settecento generazioni di artisti e aristocratici viaggiatori e amanti del bello. Una delle mete più ambite fu Venezia, città vivace e multiculturale, in bilico tra occidente e oriente, sempre all’avanguardia, ricca di storia, di arte, di idee, non esente da eccessi e trasgressioni.

A questo rapporto tra l’Italia e i musicisti europei che all’Italia hanno guardato con curiosità e ammirazione è dedicato il nostro concerto, ma anche al sommo Bach che, pur isolato nel suo mondo austero, ebbe contatti con gli autori veneziani.
 
“Un uomo che non sia stato in Italia - scriveva il britannico Samuel Johnson - sarà sempre cosciente della propria inferiorità, per non aver visto quello che un uomo dovrebbe vedere”

Un concerto che narra di quando l’Italia, e in particolare la spettacolare Venezia, erano il sogno e il centro dell’Europa con musiche di Anna Bon di Venezia, Amalia di Brunswic, Maria teresa Agnesi, Amalia Principessa di Prussia,Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Haendel, Johann Joachim Quanto.

L’Associazione Proteo Fare Sapere Cuneo da poco costituita come ambito territoriale, vuole con questa metafora del viaggio dare inizio a un percorso attraverso l’arte, con la convinzione che “la bellezza salverà il mondo” (Idiota di Fiodor Dostoevskij).

Questo è il secondo, dopo la forzata chiusura per il lock down, di una serie di concerti intriganti e dal repertorio non scontato messi in campo per tutto il 2020. Il primo dal titolo forvojaĝi che in esperanto vuol dire “partire per un viaggio” si è tenuto a novembre e è stato eseguito dal trio degli Archimedi.

L’appuntamento musicale è anche momento di condivisione e collaborazione con le Donne Democratiche della Provincia di Cuneo, nella convinzione che un pensiero artistico al femminile possa farci vedere anche l’arte da una prospettiva diversa.

Il Comune di Cherasco, con questa iniziativa vuole rendere omaggio alle donne del territorio, guardando a Cherasco e oltre. In questo difficile periodo storico le donne hanno compiti ardui da assolvere quotidianamente; con una rara interpretazione musicale si cerca di raggiungere l’obiettivo di costruire conoscenza e ponti tra le persone attraverso la cultura per guardare “oltre” il contingente .

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium