/ Cronaca

Cronaca | 15 settembre 2020, 13:04

Avevano trafugato 50mila euro di oggetti preziosi da un appartamento di corso IV Novembre a Cuneo: arrestate a Torino due giovani donne

Una parte della refurtiva - diverse borse di valore, appartenenti probabilmente non solo alla proprietaria dell'appartamento - è stata fortunatamente recuperata; le indagini proseguono, per cercare di stabilire se le donne hanno avuto un ruolo in altri furti dalle modalità similari

Foto generica

Foto generica

Sono state arrestate a Torino - e si trovano attualmente in carcere nel capoluogo di regione - D.S. e E.E., rispettivamente classe 1994 e 1996, giovani donne di etnia rom autrici di un furto attuato a metà del mese scorso in un appartamento di corso IV Novembre a Cuneo.

Le due - residenti al campo nomadi torinese di strada della Berlia - hanno raggiunto la città in macchina e si sono introdotte verso le 19 di venerdì 11 agosto nell'appartamento, situato al quinto piano e di proprietà di una giovane e benestante donna cuneese (probabilmente "scelta" nei giorni precedenti e pedinata a lungo), che si trovava nell'occasione in ferie; dopo aver divelto completamente la porta d'entrata - un'operazione rumorosa ma tutt'altro che inaffrontabile, pur nonostante il fisico esile delle due - , hanno trafugato oggetti di valore per circa 50mila euro.

Immediatamente è intervenuta la Squadra Mobile della Questura di Cuneo, che è partita con gli accertamenti del caso e ha avvertito i familiari.

Le indagini hanno portato all'individuazione delle due giovani donne e, conseguentemente, all'arresto. La donna del '96 risultava incinta mentre l'altra madre con figli piccoli. Una parte della refurtiva - diverse borse di valore, appartenenti probabilmente non solo alla proprietaria dell'appartamento - è stata fortunatamente recuperata; le indagini proseguono, per cercare di stabilire se le donne hanno avuto un ruolo in altri furti dalle modalità similari.

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium