L'Internazionale di Alessio Ghisolfi | 14 settembre 2020, 19:39

Crollano le adozioni internazionali: il grave disinteresse della politica

Crollano le adozioni internazionali: il grave disinteresse della politica

 

Si è ormai raggiunto un infausto minimo storico per quanto concerne le adozioni internazionali.

E’ così che le coppie che hanno adottato un bambino straniero sono scese sotto le mille con una drammatica riduzione del 14%. Ma il dato impressionante è che la riduzione, rispetto ai cinque anni precedenti, si pone sul valore di - 47,7%.

Un istituto importante che crolla sotto la ormai palese indifferenza della politica la quale non pare essere in grado di valutare la risorsa della genitorialita’internazionale.

45 mesi risultano essere troppi per una istruttoria  che conferma un trend negativo ormai diffuso, non solo in Europa. E poi gli scandali e le truffe, come quella scoperta in Usa dove il Tesoro americano ha congelando anche i beni di due giudici, e di altre due persone, a cui sono state imposte anche restrizioni di visto per i viaggi negli USA.

I bambini venivano prelevati in alcuni villaggi poveri dell’Uganda convincendo i genitori affinché gli stessi venissero educati in una scuola della capitale, mentre in realtà finivano in un orfanotrofio locale per ottenere l’attestato di abbandono. Successivamente venivano adottati ricche coppie di americani che non conoscevano l'origine dei piccoli supponendo si trattasse di abbandono. Una truffa nella truffa. Insomma il degrado dell’istituto dell’adozione internazionale è un problema planetario che è ormai sotto gli occhi di tutti.

La politica deve aprire gli occhi su migliaia di bambini che crescono in un orfanotrofio o in comunità che spesso mostrano tutta la loro inadeguatezza ed impreparazione.

Un mondo che non legifera per i suoi orfani è un pianeta senza futuro.


Alessio Ghisolfi

Leggi tutte le notizie di L'INTERNAZIONALE DI ALESSIO GHISOLFI ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium