/ Cronaca

Cronaca | 14 agosto 2020, 17:04

“Addio Samu, piccolo camoscio della Valle Grana”

Nel pomeriggio di oggi 14 agosto, nel campo sportivo di frazione San Benigno a Cuneo, in centinaia per l’ultimo saluto al 14enne morto a Castelmagno

Le esequie di Samuele Gribaudo

Le esequie di Samuele Gribaudo

Davvero incredibile il colpo d’occhio delle centinaia di persone radunate in frazione San Benigno, a Cuneo, per l’ultimo saluto a Samuele Gribaudo, 14 anni appena, anche lui tra le vittime del tragico incidente avvenuto due giorni fa sui tornanti sopra il santuario di San Magno.  

La funzione è stata celebrata all’aperto, nel campo sportivo, allestito con alcuni gazebi.

La funzione è iniziata con il ricordo e le parole degli amici del paese.

Riuscivi sempre a strappare un sorriso, anche nei momenti più bui. Amavi la montagna e hai provato a farla amare anche a noi. Continua a provarci da lassù, perché ancora non ci sei riuscito. Occhi a mandorla, ci mancherai”. 

Toccanti le parole degli amici di Borgata Chiotti, punto d’incontro e di avventure per Samuele e tanti altri ragazzi, ogni estate. “Samu piccolo camoscio della Valle Grana, siamo gli amici, anzi, i fratelli di Chiotti. Eri pieno di passioni: l’orto, le caprette, la pallavolo, la musica occitana. Stavi crescendo.

Quest’anno avevi partecipato al tuo primo falò con noi grandi. Quante serate a fare cose semplici insieme, a guardare le stelle. E con le stelle negli occhi sei volato in cielo. Tu, Marco, Camilla, Elia e Nicolò sarete sempre con noi, nella nostra borgata”. 

Tanti i parroci presenti per la liturgia. Quelli che hanno incrociato la vita di Samuele e dei suoi famigliari.

Tra loro don Ocio, i parroci delle vallate, quello di Centallo. 

Quando è arrivata la notizia la reazione è stata: non è giusto. Perché? Non abbiamo risposte. Anche Gesù ha gridato, ha chiesto perché” ha detto il celebrante don Pietro Giraudo.

Riflettiamo su questi eventi per imparare qualcosa e per vivere bene giorno per giorno. E quando ci chiamerà, arriviamo a Lui con le mani cariche di cose belle e positive”.

A margine delle esequie, gli amici del giovane hanno voluto lanciare in cielo una serie di messaggi, legati ad alcuni palloncini che si sono librati nell'area sulle note della fisarmonica suonate proprio dal maestro di Samuele.

Barbara Simonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium