/ Alba

Alba | 12 agosto 2020, 20:27

Gran Piemonte: l’élite del ciclismo su strada si sfida sui saliscendi della Granda

Conclusa l’attesa gara che ha visto nel percorso toccare Santo Stefano Belbo, La Morra, Barolo e Monforte d'Alba e si è conclusa sotto la piogga battente. A trionfare è stato il neozelandese George Brennett

Foto di Barbara Guazzone

Foto di Barbara Guazzone

Sono partite alle 14.02 da Santo Stefano Belbo le 18 squadre, per un totale di 126 corridori, che hanno dato vita alla 104^ edizione della Gran Piemonte 2020, gara ciclistica su strada tra le colline delle Langhe, organizzata da RCS Sport in collaborazione con la Regione Piemonte.

Il terreno di gara si sviluppa su un percorso decisamente impegnativo per i ciclisti, ma altrettanto spettacolare per gli spettatori, snodandosi per 187 km tra le provincie di Asti e Cuneo, fatto di una lunga serie di salite e discese con pochissime possibilità di riposo. Impegnative le scalate di Rocchetta Palafea, Mango, Barbaresco e Diano d’Alba, fino a raggiungere Grinzane Cavour. Da Grinzane Cavour si entra nel circuito finale di 44,2 km, percorso per due volte consecutive, con le impegnative salite di La Morra, Barolo, e Monforte d’Alba.

Non c’è stato un momento di tregua per i ciclisti, neanche nel finale, dopo la dura salita di La Morra, a 7 km dal traguardo con l’arrivo a Barolo, anch’esso in salita, prima degli ultimi 300 metri finali in piano. 

Alla fine la spunta il neozelandese George Bennett, capitano della Jumbo-Visma, dato tra i favoriti nei giorni precedenti la gara, che conferma il suo periodo di grande crescita personale, che ha preceduto di una manciata di metri Diego Ulissi (UAE Team Emirates), il ciclista toscano era dato anche lui tra i favoriti, soprattutto per la sua capacità di scalatore, in un percorso così congeniale alle sue caratteristiche. Terzo gradino del podio per il super favorito, il 25enne belga Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix).

Un altro grande appuntamento di sport ha segnato questa prima parte d’estate per le langhe, con un ottimo richiamo di appassionati, toccando paesi quali Neive, Barbaresco, Diano d’Alba, La Morra, Monchiero, Dogliani, Castiglione Falletto, Gallo d’Alba, Monforte d’Alba e Barolo.

Andrea Olimpi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium