/ Solidarietà

Solidarietà | 11 agosto 2020, 17:38

“La Granda per il Libano”: campagna di raccolta fondi dell’associazione fossanese “Amici dei bambini di strada Onlus”

Diversi i Comuni, oltre a Regione e Provincia, che in breve tempo hanno aderito alla sottoscrizione. I primi fondi saranno utilizzati per il ripristino della sede dell’associazione “Anwar al Mahabba” che fornisce assistenza medica a oltre 500 bambini malati oncologici

In foto Ornella Rivoira a Beirut

In foto Ornella Rivoira a Beirut

Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, comuni di Alba, Bra, Cuneo, Fossano, Mondovì, Savigliano, Saluzzo. Sono questi gli enti che per ora hanno aderito alla campagna di raccolta fondi “La Granda per il Libano” organizzata dall’associazione fossanese “Amici dei bambini di strada Onlus”, guidata da Ornella Rivoira

La raccolta è stata avviata ieri, lunedì 10 agosto, e il conto è ora aperto presso la Cassa di Risparmio di Fossano. 

I primi fondi saranno impiegati per un intervento di ripristino della sede dell’associazione “Anwar al Mahabba”, dove viene fatta assistenza medica ai bambini malati oncologici. La sede purtroppo è stata infatti danneggiata dalla terribile deflagrazione nel porto della città di Beirut, con la pericolosa rottura di tutti i vetri e altri ingenti danni. 

Una situazione tragica che si aggiunge alle già numerose difficoltà che affliggono bambini, ma non solo, di tutto il Paese. 

L’associazione fossanese collabora con un altro ente benefico, “De l’EnfantJesus”, che si occupa di portare assistenza ai bambini. A gestirla sono le Soeurs de Jesu’s Crucifie che accolgono in particolare  donne e bambini abbandonati, ma anche poveri e rifugiati siriani. Per fortuna la loro sede, situata a Jbreil sul monte Libano dietro la città di Beirut, non è stata colpita, e le suore, si recano tutti i giorni a Beirut per portare assistenza a chi ne ha bisogno.

Prima dell’esplosione avevano 28 neonati da accudire e sfamavano oltre 150 bambini che vivevano per le strade di Beirut - spiega Ornella Rivoira -. Il primo passo ora sarà il ripristino della sede dell'associazione “Anwar al Mahabba” per permettere di riprendere immediatamente l'opera di assistenza dei malati oncologici, sopratutto bambini, attualmente oltre 500, che non possono interrompere le cure” e con la passione di chi non vuole far finta di niente aggiunge: “Poi non ci sarà che l'imbarazzo della scelta, manca tutto! In questo momento ci sono 80.000 bambini che sono senza casa, senza cibo! Non possiamo voltare la schiena e fingere di non aver visto e di non aver saputo, tutti sappiamo, nelle nostre case sono entrate le immagini dello strazio di quei bambini, di quel popolo, nelle loro sono entrati i vetri in frantumi che hanno ucciso tantissimi bambini, l'80% dei morti sono bambini”.

“Desidero ringraziare tutti quelli che con la loro sollecitudine e gentilezza hanno reso possibile l'apertura di questa pubblica sottoscrizione, concedendo il Patrocinio della Regione, della Provincia di Cuneo, delle città " 7 sorelle" della Provincia Granda, fornendo ancora una volta alla nostra Associazione “Amici dei bambini di strada Onlus" l'avallo della serietà della strada intrapresa per portare aiuti a questo povero, disperato e orgoglioso popolo”.  

L’associazione, nata nel 2003, infatti già nel nel 2010 e nel 2015 aveva ricevuto il patrocinio per le sottoscrizioni "La Granda per Haiti" e "La Granda per il Nepal”. 

 

Per chi volesse donare

IBAN IT53Q0617046320000001615636 

Cassa di Risparmio di Fossano 

Chiara Gallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium