/ Sanità

Sanità | 10 agosto 2020, 16:43

Come allenarsi in spiaggia. Gli esercizi da fare al mare

Come allenarsi in spiaggia. Gli esercizi da fare al mare

Per una silhouette più tonica e per affrontare la stagione estiva all’insegna del benessere, approfitta delle giornate al mare o in piscina per adottare una fitness-attitude rigenerante, a contatto con la natura. Scopri nelle prossime righe i consigli di Fab SMS!

Passeggia immerso nell’acqua

Cerchi una variante ancora più efficace di camminare sul bagnasciuga? Cammina immerso nell’acqua fino a metà polpaccio, eseguendo ampie falcate: la resistenza dell’acqua associata all’instabilità della sabbia modella le gambe senza appesantire le articolazioni. L’acqua, infatti, offre un ambiente perfetto in cui allenarsi: il corpo è tre volte più leggero e i movimenti sono meno faticosi. Per far lavorare al meglio polpacci, cosce e cintura addominale, passeggia per almeno una ventina di minuti.

Plank sui gomiti

Il plank (o front hold, od hover o abdominal bridge) è uno degli esercizi fondamentali per lo sviluppo del core e, più precisamente, dei muscoli addominali. Può essere svolto agevolmente ovunque, anche in casa, ma vuoi mettere la bellezza di eseguirlo vista mare? Posizionati a terra in appoggio sugli avambracci, con il corpo proteso dietro: il corpo deve essere completamente allineato, come una tavola. Mantieni la posizione per 30 secondi; quando sarai più allenato puoi arrivare a 5 minuti.

Slancio e flessione, gamba – braccio

In quadrupedia, distendi posteriormente una gamba e anteriormente il braccio opposto, allineando braccia, busto e gamba e rimanendo in equilibrio per almeno 3 secondi. Quindi, tocca il ginocchio con la mano opposta e ridistendi riportando il corpo in allineamento. Cambia braccio e ripeti il movimento, dieci volte per lato.

Petto e schiena

Per lavorare sul petto, apri e allunga le braccia orizzontalmente mentre sei in acqua. Tenendo le braccia distese, avvicina le mani davanti a te con i palmi rivolti verso l’interno, in modo da creare resistenza all’acqua. Per far lavorare i muscoli della schiena invece, fai il movimento opposto: inizia con le mani unite di fronte a te con le braccia tese, e spingi all'indietro, per raggiungere la posizione orizzontale con le braccia verso l'esterno.

Gambe e glutei

Con i piedi in acqua e in appoggio su una gamba sola, porta indietro la gamba fino ad arrivare con il tallone vicino al sedere. Spingi poi il piede in avanti di fronte a te, quindi riportala ai glutei. Alterna i movimenti per entrambe le gambe.

Fab SMS promuove attivamente la cultura del benessere e realizza Piani Mutualistici su misura per te e per i tuoi cari. Seguici su Instagram e Facebook e clicca qui per scoprire di più: Chi siamo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium