/ Attualità

Attualità | 08 agosto 2020, 12:27

Nuovi progetti d'investimento alla "Monge" di Monasterolo di Savigliano e alla "Mondo del Vino" di Priocca: in arrivo dalla Regione oltre 17 milioni

Si tratta di progetti rilevanti per lo sviluppo sostenibile e per la qualificazione del sistema produttivo del territorio piemontese, e porteranno a un incremento occupazione di oltre 60 unità

Foto generica

Foto generica

Decine di nuovi posti di lavoro per tre progetti d'investimento con parole chiave l'efficienza, la tecnologia, le nuove tecniche di produzione e la piena occupazione: è stato approvato dalla Giunta regionale l’accordo di sviluppo tra MISE, Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa S.p.A.- Invitalia e alcune società produttive operanti sul territorio piemontese. Si tratta di progetti legati alla LR 34/2004 che definiscono il cofinanziamento diretto a sostenere e favorire la realizzazione di investimenti rilevanti per lo sviluppo sostenibile e per la qualificazione del sistema produttivo del territorio piemontese.

Dei tre progetti, due riguardano la nostra provincia Granda: le aziende coinvolte sono infatti la Monge di Monasterolo di Savigliano e la Mondo del Vino di Priocca.

Nel caso di Monge l’investimento di oltre 9 milioni sarà destinato per la realizzazione di un programma relativo alla trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e in particolare della produzione di articoli per l’alimentazione degli animali da compagnia presso il sito produttivo saviglianese, nel periodo 2020/2023. In questo caso l’incremento occupazionale previsto nel progetto è di 40 addetti.

Per Mondo del Vino (8,8 milioni di investimento), invece, il progetto prevede l’ampliamento della capacità produttiva del sito e l’introduzione di impianti e macchinari finalizzati a potenziare la produzione, con migliorie sul reparto vinificazione e su quello di imbottigliamento riducendo i consumi energetici, grazie all’impiego di impianti tecnologicamente avanzati e maggiormente performanti. Si prevede un aumento di 21 addetti. 

L’Assessore alle Attività Economiche e Produttive esprime la più alta soddisfazione per la capacità del tessuto produttivo di molte aziende della Regione in grado di aumentare sempre più la propria efficienza utilizzando nella giusta misura le opportunità che i fondi regionali possono dare. Efficienza, tecnologia, nuove tecniche di produzione, piena occupazione sono le parole chiave su cui investire per un futuro produttivo di altissima qualità

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium