/ Politica

Politica | 29 luglio 2020, 10:43

L’ex grillino Paragone lancia Italexit anche in Granda

Parola d’ordine: fuori dall’Europa. “Riunione segreta” tra il senatore ed alcuni imprenditori cuneesi

L’ex grillino Paragone lancia Italexit anche in Granda

“Tra qualche mese anche la provincia di Cuneo avrà il suo circolo di Italexit”.
Lo ha detto Gianluigi Paragone - ex Movimento 5 Stelle - dopo una riunione che si è svolta alcuni giorni fa in un comune alle porte di Cuneo. Ad ascoltare le proposte messe in campo dalla sua formazione politica, presentata ufficialmente il 23 luglio, una dozzina di imprenditori ed una decina di grillini ormai delusi e in cerca di una collocazione.

“Il Cuneese è un territorio ricco di buone prassi ed ottime idee - ha detto il giornalista che ora siede in Senato - che sicuramente merita di più. E anche qui, come in altri incontri in giro per l’Italia, ho avuto la conferma che gli imprenditori non hanno alcun timore di uscire da una Europa che non fa altro che penalizzarli. Perché l’obiettivo primario di Italexit è “uscire dall'Unione Europea e dall’Euro”.

“Gli imprenditori della Granda - prosegue Paragone - mi hanno parlato della loro delusione verso un governo che è completamente scollato dalla realtà e soprattutto della loro preoccupazione per questo denaro che dovrebbe aiutare l’Italia a ripartire ma che ancora nessuno ha visto”.

Ma Italexit è di destra o di sinistra?
“Nessuno delle due. Italexit ha idee ed obbiettivi chiari e per raggiungerli le alleanze si possono fare con chiunque”.

Le sue posizioni sulla considerazione del governo Conte, sull’Europa e sull’immigrazione, vedono il neo movimento politico molto vicino al centrodestra e alla Lega.

La nuova formazione politica targata Paragone vuole riferirsi ai “delusi dal populismo” e se raggiungerà il suo obiettivo, potrebbe mettere i bastoni fra le ruote a molti.


NaMur

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium