/ Eventi

Eventi | 18 luglio 2020, 11:55

Al via l'attesissimo Anima Festival: da Silvestri a Gabbani alla Lamborghini, oltre a grande cinema e serate con le grandi orchestre (FOTO E VIDEO)

Una ricca estate di eventi in due location suggestive: l'Anfieatro dell'Anima di Cervere e piazza Castello a Fossano

Al via l'attesissimo Anima Festival: da Silvestri a Gabbani alla Lamborghini, oltre a grande cinema e serate con le grandi orchestre (FOTO E VIDEO)

Ieri a Cuneo, presso la sede dell'ATL, è stata presentata l'edizione 2020 dell'Anima Festival, ormai appuntamento imprescindibile dell'estate in Granda e non solo.  

In questo 2020 di concerti annullati e rimandati, i fratelli Ivan e Natascia Chiarlo, direttori artistici dell'evento, hanno deciso di continuare a credere nella musica e negli eventi live, proponendo una programmazione variegata e ricca. Anima Festival c'è. Anzi: raddoppia. Non solo l'Anfiteatro dell'Anima di Cervere, ma anche piazza Castello a Fossano.

“La musica è la nostra vita. C’è voglia di ripartenza e di speranza. In un panorama di eventi annullati, rimandati, di paura, abbiamo deciso di crederci, sfruttando le straordinarie potenzialità dell’Anfiteatro dell’Anima, uno spazio aperto nel pieno della natura, dove siamo in grado di garantire il distanziamento e il rispetto delle norme in vigore. Importante, quest’anno, anche la collaborazione con il Comune di Fossano, che ospiterà, nella splendida piazza Castello, con diversi concerti tra cui: Gabbani, Elettra Lamborghini e Gué Pequeno”, commentano i fratelli Chiarlo. 

Si parte il 23 luglio con Daniele Silvestri a Cervere; il 24 luglio si esibiranno i Nomadi; il 27 Eugenio in Via di Gioia, ancora i Modena City Ramblers il 31 luglio e l’8 agosto Max Gazzè. Ultimo appuntamento all’Anfiteatro dell’Anima il 24 agosto con Andrea Graminelli. 

Più giovane la programmazione della location di Fossano: il 21 agosto saranno in concerto Le Vibrazioni, il 22 Francesco Gabbani; il 26 toccherà a Elettra Lamborghini. Due concerti a settembre: l’1 ci sarà Shiva e il 5 chiuderà l’estate targata Anima Festival Guè Pequeno. 

Tutti i concerti inizieranno alle 21.30. I biglietti sono tutti disponibili su TicketOne.

Non solo grande musica. Spazio al grande cinema. Sul palco dominato dalla scultura Anima di Germana Eucalipto sarà allestito un maxi-schermo per poter godere di bellissimi film in uno scenario magico. Una grande sala en plein air con tavoli ogni due spettatori a distanza di almeno un metro, con il servizio ristorazione che verrà condotto esclusivamente da camerieri, al fine di evitare qualsiasi assembramento. Si potrà assaporare un menù degustazione accompagnato da ottimo vino. Ogni serata, con cinema e menù, costerà 20 euro a persona. 

L’iniziativa (che partirà il 21 luglio per terminare il 5 di agosto) prevede la proiezione di film come “A hard day’s night” sui Beatles, “Bohemian Rapsody” biopic sui Queen, “The Blues Brothers”... oltre alla particolarità della proiezione di “Nosferatu” di Murnau, film muto degli anni 20 che verrà presentato con musica e sonorizzazione dal vivo. Organizza l’Associazione Arturo Toscanini dei fratelli Natascia e Ivan Chiarlo, con la consulenza  artistica di Davide Sordella in collaborazione con AIACE Torino (Associazione Italiana Amici del Cinema d’Essai) che ha proposto la programmazione e l’Associazione Culturale Cinedehors di Arianna Airaldi e Giacomo Cuppari per la parte tecnica, in coordinamento con la Film Commission Torino Piemonte. 

Essendo i posti limitati a 100 tavolini, si potrà fare la prenotazione online dei posti: dettagli sul sito e sulle pagine social dell’Anima Festival. Prenotazioni sul sito www.animafestival.it 

Progetto in collaborazione con Davide Sordella, regista. 

Attenta e di grande qualità la selezione delle pellicole. Questa la programmazione nel dettaglio: 

21/7 - A Hard Day’s Night di Richard Lester del 1964. In piena Beatlesmania Richard Lester gira il miglior ritratto filmico dei Beatles. Protagonisti di una pellicola tanto surreal quanto intelligente e divertente. 

22/7 - The Blues Brothers di John Landis, John Belushi e Dan Aykroyd sono gli scatenati fratellini del blues in una pellicola che inventa la comicità demenziale e rilancia la moda della soul music. Alla regia un ispiratissimo John Landis che non si ripeterà mai più a quaesti livelli. 

28/7 - Bohemian Rapsody di Bryan Singer. Grande successo di botteghino per il biopic di Freddy Mercury e dei suoi Queen: tra hard rock, ambiguità e storie d’amore. 

29/7 - Ray di Taylor Hackford. La vita e le opere di uno dei geni assoluti della musica del’900: Ray Charles 

30/7 - Nosferatu il Vampiro di Friedrich Murnau con sonorizzazione dal vivo a cura di Supershock. Un classicismo del cinema muto, padre nobile della tradizione cinematografica horror, proposto con le musiche dal vivo dei Superschock, specialisti nella sonorizzazione di pellicole del muto. 

4/8 - Walk The Line - Quando l'amore brucia l’anima di James Mangold�Un altro biopic di grande successo: splendori e miserie della vita dell’icona country Johnny Cash. Musicista leggendario idolatrato da tutti: da Bob Dylan agli U2. A interpretarlo sulla schermo la star Joaquin Phoenix. 

5/8 - 24 Hours Party People di Michael Winterbottom. Il meglio del rock anni ’80 raccontato attraverso la storia della Factory Records. L’etichetta che “inventò” la new wave. 

 

Servizio di Daniele Caponnetto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium