/ Eventi

Eventi | 09 luglio 2020, 07:31

Al Caffè Letterario di Bra è tempo di libri con “La Bufera” di Edoardo Calandra

Una proposta di lettura assolutamente da non perdere secondo il poeta braidese Bernardo Negro

Al Caffè Letterario di Bra è tempo di libri con “La Bufera” di Edoardo Calandra

Prosegue l’appuntamento con le proposte di lettura offerte dal Caffè Letterario sui Gruppi Facebook di Bra. Ogni giovedì pomeriggio, alle ore 16, è possibile condividere i propri libri del cuore e scambiarsi opinioni attraverso un forum di dialogo. Il tutto in attesa di riprendere gli incontri pubblici del terzo giovedì del mese.

Davanti all’ormai fedelissimo schermo, l’amico Bernardo Negro consiglia la lettura di un libro uscito in sordina e poi diventato un classico. Si tratta de “La Bufera” (Garzanti) di Edoardo Calandra. Ecco storia e commento del volume a cura del poeta braidese.

La prima edizione del libro uscì nel 1895, Roux editore, Torino. Venne ripreso nel 1911, anno della morte dell’autore. Di edizioni moderne vorrei segnalare quella illustrata dal pittore Gustavino nel 1952 e quella che curò Giovanni Arpino con la riproduzione dei disegni originali di Davide Calandra, fratello dell’autore e scultore di fama cui dobbiamo il pannello di sfondo della Camera dei Deputati a Montecitorio.

Il romanzo è ambientato nel periodo Napoleonico, quando bande armate e spesso non riconosciute dai patrioti imperversavano praticando saccheggi e ricatti. Sullo sfondo la nobiltà agreste di Murello, dove i Calandra avevano casa. Il libro fu apprezzato dai critici più famosi del tempo e pare dallo stesso Giovanni Verga con il quale lo scrittore piemontese intrattenne una fitta corrispondenza. Quasi dimenticato per decenni, si deve un rinnovato interesse soprattutto al recupero che ne fece Arpino, con attento esame filologico, paragonabile ad una vera e propria edizione critica. Da allora, che io sappia, non si conoscono ristampe, ma il capolavoro rimane con le sue pagine di vibrante emozione epica che ne fanno il nostro Guerra e Pace. Voglia il cielo che la mia segnalazione abbia qualche esito e che questo classico ritorni a diffondersi tra i lettori come merita”.

 Ed ora qualche curiosità sull’autore. Edoardo Calandra (Torino 1852-1911) è un romanziere e pittore italiano. Si dilettò di archeologia e illustrò con disegni opere proprie e degli amici; fu anche autore di testi teatrali. La sua narrativa, caratterizzata dalla sperimentazione di nuovi moduli espressivi, predilige delicate situazioni psicologiche calate in vasti quadri di storia piemontese.

Notevoli il romanzo La Bufera e i due racconti di A guerra aperta. Se non li avete letti è ora di cominciare!

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium