/ Politica

Politica | 06 luglio 2020, 17:02

Bra, Annalisa Genta: "Il sindaco eviti nuove nomine e disponga gli accertamenti che questa grave vicenda richiede"

L’esponente di Fratelli d’Italia: "Primo cittadino e maggioranza continuano a minimizzare il lavoro svolto dalla Magistratura. Nulla è stato detto sugli approfondimenti che l’Amministrazione intende effettuare a tutela dell’ente"

Annalisa Genta

Annalisa Genta

"Il sindaco, la sua Giunta e la maggioranza consiliare continuano a minimizzare il lavoro svolto dalla magistratura e danno dimostrazione di non aver compreso i doveri di chi amministra una città".

Con queste parole la capogruppo di "Fratelli d’Italia - Coraggio! Si cambia" nel Consiglio comunale braidese Annalisa Genta commenta la notizia, anticipata dal nostro giornale, della convocazione per il pomeriggio di oggi della conferenza capogruppo con la quale, nel tardo pomeriggio di oggi, il sindaco Gianni Fogliato ufficializzerà la nomina di un nuovo assessore destinato ad assumere le deleghe del dimissionario Massimo Borrelli, destinatario di un avviso di garanzia nell’ambito dell’indagine con la quale la Direzione Distrettuale Antimafia di Torino ha scoperto la presenza di un "locale" dell’ndrangheta attivo nella città della Zizzola.

Una convocazione urgente "della quale apprendiamo con grande stupore e incredulità", dice Genta. "Nulla ci è stato detto circa l’eventuale risarcimento dei danni che spetterebbe alla città qualora i fatti contestati venissero accertati e nulla sugli approfondimenti che l’Amministrazione intende effettuare, a tutela dell’ente, circa l’operato di amministratori che in una maniera o nell’altra sono coinvolti nella vicenda. Minimizzare è stata la parola d’ordine dell’attuale Amministrazione, che cela la gravità della situazione emersa pochi giorni fa".

"I fatti contestati in questi giorni richiedono approfondimenti e un forte senso di responsabilità nei confronti della cittadinanza, che il sindaco non sta dimostrando di avere – prosegue Genta –. Le possibili commistioni tra criminalità organizzata e Comune esigono immediati approfondimenti su ogni atto compiuto negli ultimi anni dell’Amministrazione comunale al fine, ci si augura, di escluderle nella maniera più assoluta da ogni ambito. È doveroso!".

"Esortiamo il sindaco Fogliato –
prosegue l'esponente di Fratelli d'Italia – a non sottovalutare il fatto avvenuto con le sue possibili conseguenze e, quindi, lo invitiamo a non procedere ad alcuna nomina, tantomeno assessorile, ma ad assumere temporaneamente le deleghe lasciate dall'ex assessore Borrelli, fare approfondimenti, attendere gli sviluppi dell’inquietante vicenda e rispondere con celerità a tutte le richieste che formuleremo. I cittadini braidesi non meritano di essere trattati così e la nostra città non merita di essere amministrata con tanta superficialità".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium