/ Attualità

Attualità | 28 giugno 2020, 08:15

Ultima domenica di giugno da trascorrere in Granda

Tante idee tra castelli aperti, escursioni, musica, spettacoli e altro ancora

Ultima domenica di giugno da trascorrere in Granda

Non sai cosa fare oggi, domenica 28 giugno? Ecco qualche idea tra castelli aperti, escursioni, musica, spettacoli e altro ancora

Ti piace visitare città, paesi e borghi della Granda?

Coumboscuro è una valle laterale della Valle Grana, nel Comune di Monterosso Grana, che ha come centro principale il borgo di Sancto Lucio, a circa 1000 metri di quota in una valle dove il verde domina su tutto; il borgo comprende qualche casa, una chiesa con il suo campanile e il Museo Etnografico.

Per salvaguardare la cultura e la lingua occitana, grazie al maestro di scuola Sergio Arneodo, è stato fondato negli anni Cinquanta il Coumboscuro Centre Prouvençal.

Il Museo Etnografico Coumboscuro della civiltà provenzale alpina rappresenta una delle collezioni più complete dell'arco alpino occidentale. Vi sono conservati attrezzi di uso quotidiano che testimoniano la vita della montagna da metà Ottocento sino al periodo dei conflitti mondiali. Di grande interesse il monumentale frantoio in pietra ed il raro telaio della canapa

Oggi, domenica 28 giugno, a partire dalle 15, la giornata sarà dedicata alla scoperta della filiera della lana al Museo etnografico. Nel cortile del Museo saranno presenti diverse postazioni con dimostrazioni delle varie fasi della lavorazione della lana, dal “tisoun” (il vello), al lavaggio, alla cardatura, alla filatura. La giornata, animata da Igor Botte di Villaro d’Ormea (Val Tanaro), Anna Arneodo di Pagliero (Val Maira), Syoekie de Vires (Valle Grana), si concluderà con una merenda sull’aia a base di prodotti tipici. Info: tel. 0171-98707.

Info: www.facebook.com/coumboscuro.centreprouvencal

Coumboscuro è anche una delle tappe di un tour escursionistico da fare in tre giorni intorno al massiccio del Beccas di Mezzodì tra la Valle Stura e la Valle Grana. Le altre due tappe sono la borgata Paraloup (Rittana) e Vanet (Demonte). 

Sei mai stato a Rittana? Se vuoi fare una bella escursione il sito Cuneotrekking (https://cuneotrekking.com) consiglia l’anello all’Alpe di Rittana. Il paesaggio che si gode dalla cima è grandioso e, a seconda delle condizioni del tempo e della stagione, può essere spettacolare. Il percorso porta anche alla mitica borgata partigiana di Paraloup, descritta ampiamente sui libri di Nuto Revelli.

A Rittana, dal 26 giugno, sono aperte tre importanti mostre allestite nei locali dell’ex Canonica visitabili nelle giornate di sabato e domenica. Il piccolo paese della bassa Valle Stura ospita, nei locali dell’ex Canonica, una mostra di Ugo Nespolo, maestro indiscusso della pop art italiana e la collezione pubblica “20 x 20” con opere di arte contemporanea (tutte rigorosamente dello stesso formato, 20 x 20 cm, appunto) provenienti ormai da ogni parte d’Italia. La terza mostra è la seconda edizione di “Mountagnes”, con opere di pittori della provincia di Cuneo, attivi nella seconda metà del secolo scorso e che si sono dedicati prevalentemente ad una pittura “en plein air”, attraverso queste valli. Le esposizioni sono aperte nelle giornate di sabato e domenica (dalle 15 alle 19) e negli altri giorni su prenotazione.  Tutte le informazioni di dettaglio sono disponibili sul sito del Comune (www.comune.rittana.cn.it), oppure presso il bar-alimentari “Andata e Ritorno” (chiuso il lunedì, telefono 347 825 1432).

A Robilante oggi, domenica 28 giugno, è in programma la riapertura estiva dei tre musei del paese: Museo della fisarmonica e delle tradizioni popolari, ferroviario e Mu.S. Com (Museo suono e comunicazione), che, applicando le misure per la prevenzione della diffusione del coronavirus, per questo motivo, richiedono preferibilmente la prenotazione. L’orario è: 10-12 e 15-18. Obbligatorio indossare la mascherina e prima dell’ingresso l’igienizzazione delle mani. L’ingresso è contingentato, per cui è stata introdotta la possibilità di prendere appuntamento per visite guidate. Per prenotare: Museo della Fisarmonica, museofisarmonicarobilante@gmail.com; 328.8655394; Mu.S.com: Quinto.dalmasso@gmail.com; 348.9554673; Museo ferroviario 333.9149173. Per ulteriori informazioni:  www.comune.robilante.cn.it (area tematica “Vivere Robilante”). Anche Robilante ha la sua rete di sentieri ad anello che attraversano vecchie borgate, cappelle, boschi di castagni a faggete e punti panoramici di notevole interesse. Ricordati di percorrerli con il massimo rispetto dell’ambiente e non lasciare rifiuti.

Trovi le mappe su: www.comune.robilante.cn.it/Home/Guida-al-paese

Anche a Vernante riapre alle visite guidate il Museo Attilio Mussino; si può prenotare alla Pro Loco (10-12 e 16-18; a luglio chiuso il giovedì; ad agosto sempre aperto) o tel 0171.920550.

Il Museo viene ospitato nei locali della ex Confraternita, completamente ristrutturata dove sono esposte le opere originali di Attilio Mussino, il più grande disegnatore del Pinocchio di Collodi, che scelse a Vernante la seconda compagna della sua vita, la Signora Martini Margherita, ed il luogo in cui dedicarsi al lavoro artistico, nella pace d'un paese antico in mezzo ad una natura incontaminata nel verde delle montagne. Presso il cimitero comunale l'artistica tomba di Mussino è vegliata da un Pinocchio che piange. Nel paese c’è un bel percorso da fare a piedi con i bambini dedicato a Pinocchio, un anello su asfalto e sterrata, facile passeggiata nel fiabesco mondo di Pinocchio che dalle facciate delle case ammicca e racconta le sue avventure, per poi salire alla balconata panoramica della Torre Lascaris, detta Turusela.

Per conoscere questo itinerario scarica la mappa dedicata alle escursioni in famiglia dal sito www.cuneoholiday.com 

Il paese di Vernante è circondato da stupende montagne e numerose sono le passeggiate nelle vallate laterali, coperte di boschi e ricche di sorgenti con sentieri adatti sia a famiglie con bambini che ad escursionisti più esperti. Trovi le mappe sul sito del Comune.

A Cherasco oggi, domenica 28 giugno riapre il sipario del Museo della Magia con orario dalle ore 14,30 alle ore 18,30. Per una migliore e adeguata visita è richiesta la prenotazione;
è possibile inviare un messaggio a info@museodellamagia.it o telefonare a 335 473784.
Sono in programma spettacoli ad ogni ora a partire dalle ore 15,00 all’interno del teatro o nel cortile. Per una equa distribuzione nella sala si può scegliere l’orario dello spettacolo all’ingresso del museo. Il museo riapre con grandi novità, nuovi schermi multimediali, nuove attrazioni per bambini e adulti, due nuove sale espositive, nuovi poster e raffigurazioni murali in tutte le sale.

Info: www.museodellamagia.it

Il Comune di Cuneo e il Museo nazionale dell’automobile di Torino organizzano la mostra “Quei temerari delle strade bianche - Nuvolari, Varzi, Campari e altri eroi alla Cuneo - Colle della Maddalena”. La mostra valorizza, in grandezza e risoluzione ottimizzate, i preziosi fotogrammi dell’archivio cuneese del fotografo Adriano Scoffone (1891-1980) e relativi alle edizioni 1926, ‘27 e ‘30 della sfida automobilistica e dei suoi celebri protagonisti. L’allestimento, che comprende anche l’esposizione di autoveicoli d’epoca, è concepito in maniera immersiva e interattiva, arricchito da filmati, ambientazioni scenografiche e musiche appositamente create per la mostra allestita a Cuneo, nel Complesso monumentale di San Francesco visitabile dal martedì alla domenica, dalle 15.30 alle 18.30. Il biglietto d’ingresso alla mostra sarà compreso nel biglietto di ingresso al Complesso monumentale di San Francesco (intero 3 euro, ridotto 2 euro), acquistabile presso la biglietteria del Museo oppure online su: www.comune.cuneo.it/cultura/museo-civico-di-cuneo/visite-e-servizi/biglietti.html.

 

Sempre a Cuneo prosegue fino al 5 luglio l’esposizione a scopo benefico del pittore autodidatta Sanzio Magi per NutriAid a Cuneo in Via Basse di Sant’Anna 9. 

Il ricavato è destinato all'equipaggiamento della mensa dell'Istituto scolastico Nostra Signora de La Salette ad Antsirabe, Madagascar, nell'ambito del progetto "Mora Mora" e destinata a sostenere trecento bambini attualmente malnutriti.

Gli orari sono dalle 16 alle 21, domenica 28, sabato 4 e domenica 5 anche dalle 10 alle 12.

Per ulteriori informazioni scrivere a cuneo@nutriaid.it 

Se scegli di trascorrere la domenica a Cuneo e vuoi fare una bella camminata, puoi raggiungere il Parco Fluviale Gesso e Stura dove sono tante le opportunità per fare escursioni e attività sportive.

Puoi fare una bella passeggiata seguendo un suggestivo tratto pedonale lungo le rive del Torrente Gesso, in prossimità del centro cittadino. Per il percorso vedi la mappa “Escursioni in famiglia” che trovi su www.cuneoholiday.com. Altre info: www.parcofluvialegessostura.it

A Bra dal 28 giugno al 26 luglio 2020, nelle sale affrescate di Palazzo Mathis (piazza Caduti per la Libertà 20) sarà visitabile ad ingresso gratuito “Sito/Siti – La pittura come dimora”, esposizione delle opere dell’artista cuneese Cesare Botto, pluripremiato artista del genere astratto-informale con all’attivo numerose esposizioni personali e collettive in Italia e all’estero, che porta nella città della Zizzola una serie di opere recenti che sono ulteriore capitolo di una lunga e generosa produzione pittorica “senza età”. La mostra “Sito/Siti” sarà visitabile ad ingresso libero da domenica 28 giugno a domenica 26 luglio 2020, in orario 9-12.30 e 15-18 il giovedì e il venerdì e dalle 9 alle 12.30 il sabato e la domenica. L’accesso ai locali dell’esposizione avverrà secondo le norme anti-Covid ed è consigliato prenotare la propria visita contattando l’Ufficio Turismo e Cultura allo 0172.430185 o alla mail turismo@comune.bra.cn.it.

Info: www.turismoinbra.it.

Ti piace scoprire castelli e altri beni architettonici?

La rassegna “Castelli Aperti”, apre fino ad ottobre una cinquantina tra dimore storiche, musei, palazzi, giardini e torri, il meglio del patrimonio culturale e architettonico piemontese.

Oggi, domenica 28 giugno, nella Granda sono aperte le seguenti strutture: Torre di Barbaresco, Filatoio di Caraglio, Castello di Monticello d’Alba, castello di Sanfrè, Museo Civico Antonino Olmo e Gipsoteca Davide Calandra a Savigliano, Palazzo Salmatoris a Cherasco, Castello Reale di Govone, Castello della Manta e Forte Albertino di Vinadio.

Questa domenica sono in programma le visite guidate agli interni del Castello di Sanfré che partiranno alle ore 15.50, 16.50, 17.50 a gruppi di massimo 10 persone munite di mascherine. Per chi vorrà invece scoprire soltanto il parco storico, le visite guidate saranno alle 15, 16 e 17. La prenotazione è fortemente consigliata al 338 6413535. Info: www.castellosanfre.altervista.org/

Per conoscere tutti i dettagli utili per visitare le strutture che aderiscono al circuito Castelli aperti vai su: www.castelliaperti.it

A Lagnasco si aprono oggi le porte dei castelli Tapparelli d’Azeglio. Due domeniche in calendario: oggi, 28 giugno e il 19 luglio con turni di visita guidate. I castelli dei Marchesi Tapparelli D’Azeglio di Lagnasco si presentano come un complesso che ingloba tre diversi edifici nati sul finire dell’XI secolo. Le sale sono state successivamente ristrutturate e decorate. All’interno si celano grottesche e affreschi raffinati; la Sala degli stemmi ospita una carrellata degli stemmi delle famiglie più importanti della zona. Due i turni di visita, il mattino alle 11,30 e il pomeriggio alle 15, con una durata complessiva di circa 50 minuti. L’accesso, con obbligo di mascherina, è consentito solo su prenotazione con turni di massimo 10 persone. Costi: 7 euro, 5 euro peri bambini fino ai 12 anni. Gratuito per i disabili e accompagnatori, guide turistiche, residenti a Lagnasco e possessori dell’abbonamento musei. Scopri di più su: www.castellidilagnasco.it  

Nell’ambito di “Racconigi si racconta” anche oggi, domenica 28 giugno è in programma una gita in bicicletta nelle ex Tenute del Re proposta dall’Ufficio Turistico, in collaborazione con il Consorzio Conitours. Sarà una pedalata in sicurezza anti-Covid su un percorso semplice ed alla portata di grandi e bambini alla scoperta delle cascine reali: un angolo della campagna racconigese straordinariamente ricco di storie da raccontare. I gruppi prenderanno il via da piazza Castello alle 11 ed alle 15 di oggi. Il viaggio farà prima tappa presso il laboratorio artigianale di cosmesi Aulina e proseguirà quindi lungo via Stramiano fino al Centro Cicogne e Anatidi ed a Migliabruna. E proprio all'interno della cascina fatta costruire da Carlo Alberto la gita si concluderà con una degustazione a km zero preparata dal locale ristorante “3Dici a Tavola”. Prenotazione obbligatoria a Conitours (0171.696206 – info@cuneoalps.it). Disponibile un servizio di noleggio biciclette (anche con pedalata assistita).

Info: www.cuneoalps.it/cultura-e-tour-guidati/speciale-tour-guidati/tour-guidati-cuneo-alps

A Vicoforte Mondovì riparte Magnificat, percorso di esplorazione guidata di una delle perle del Barocco italiano: la cupola ellittica più grande del mondo del santuario di Vicoforte; già da ieri, con l’elmetto intesta e l’imbragatura ben accomodata, si può salire sui 266 scalini del percorso, mentre ci si addentra nella storia segreta della basilica. Nei 52 metri di salita, i visitatori sono guidati con cura su un itinerario di scoperta della struttura e dei suoi affreschi. Il Santuario è sorto sull’onda della devozione popolare alla Madonna e fu scelto da Carlo Emanuele I di Savoia come possibile centro spirituale del regno e forse come mausoleo della casata. Il Santuario si caratterizza per la sua straordinaria cupola, la più grande al mondo con la particolare forma ellittica. La visita alla Basilica è curata dalla monregalese Kalatà, che accompagna un percorso attraverso gli spazi interni del Santuario, per scoprire le prospettive inedite e apprezzarne la vertigine da diversi punti di vista. Info: booking@kalata.it e 331/8490075, 0171/690217. La piazza antistante il santuario è diventata da qualche settimana isola pedonale.

Ti piace assistere a spettacoli e concerti?

Debutterà questo fine settimana lo spettacolo del Circo Peppino Medini. Un ritorno che ha il sapore della speranza dopo i tanti mesi in cui la compagnia è restata ferma proprio a Bene Vagienna dove ha sede la compagnia.

Gli spettacoli, di circo tradizionale senza animali, andranno in scena anche oggi, domenica 28 giugno alle ore 17 e alle ore 21. Per garantire il distanziamento all’interno della struttura è consigliato prenotare anticipatamente il proprio posto chiamando il numero 348/0439454 e si raccomanda di indossare la mascherina. Info: www.facebook.com/CircoPeppinoMedini 

Spaesamenti, la stagione condivisa dei Teatri Civici di Caraglio, Busca e Dronero organizzata da Santibriganti in collaborazione con Piemonte dal vivo, riprende la sua programmazione dopo il lungo fermo dovuto all’emergenza sanitaria con tre spettacoli che raccontano, evocano e reinterpretano tre classici del teatro e della letteratura. Oggi, domenica 28 giugno sarà il turno di “Cenerentola”, alle 21 a Busca, una delle favole più famose di sempre riscritta in chiave comica per il sano divertimento di bambini e genitori. Biglietti 10 euro, apertura cassa teatro un’ora prima dello spettacolo. Info: Santibriganti: tel. 011-645740. Al pubblico viene chiesto di presentarsi con la mascherina e di mantenere la distanza di sicurezza alla cassa. Il prezzo del biglietto è di 10 euro (ridotto: 6 euro per i bimbi ino a 10 anni); vista la limitazione dei posti disponibili, si consiglia la prenotazione allo 011.645740 dalle ore 12.30 alle 16.30.

Recondite armonie, la rassegna degli Amici della musica di Savigliano, propone una serie di spettacoli musicali che contempla una pluralità di forme espressive, spaziando dalla musica classica, alla popolare, a quella jazz, sia italiana sia straniera, dalla letteratura alla musica liturgica.

Il secondo appuntamento sarà a La Morra oggi, domenica 28 giugno, alle 17 presso la Chiesa di San Martino, con il concerto “Fiorilegio Agostiniano” con Elena Zegna voce recitante, Silvano Frontalini all’organo Francesco Vittino 1880 e Ubaldo Rosso al flauto. Per informazioni e prenotazioni contattare gli Amici della Musica di Savigliano: tel. 335-5299411, 393-6899470 o www.amicimusicasavigliano.org

 

 

M.B.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium