/ Attualità

Attualità | 28 giugno 2020, 07:45

Alba: da lunedì 29 giugno attivo il servizio sperimentale di trasporto pubblico verso l’ospedale unico di Verduno

In attesa dell’avvio “a regime” di un collegamento di linea, che avverrà al momento del trasloco dell’ospedale albese a Verduno

Alba: da lunedì 29 giugno attivo il servizio sperimentale di trasporto pubblico verso l’ospedale unico di Verduno

A partire da lunedì 29 giugno e per le prossime tre settimane verrà avviato, in via sperimentale e transitoria, un servizio di trasporto pubblico da e per il nuovo ospedale “Michele e Pietro Ferrero” a Verduno.

In attesa dell’avvio “a regime” di un collegamento di linea, che avverrà al momento del trasloco dell’ospedale albese a Verduno, il servizio avviato dal Consorzio Granda Bus, in sinergia con l’Agenzia della Mobilità Piemontese e con il Comune di Alba, prevederà per questa prima fase corse ogni due ore, tra le 7 e le 17, dal lunedì al venerdì.

La Linea effettuerà il seguente tragitto:

·        Alba Piazza Garibaldi;

·        Alba Stazione FS;

·        Alba San Cassiano;

·        Cantina di Roddi;

·        Verduno.

 

Al fine di favorire quanto più possibile l’utilizzo di questo servizio urbano sin da subito, agevolando operatori sanitari, dipendenti dell’ Asl e pazienti nel raggiungere il nosocomio senza l’ausilio di mezzi privati, l’Amministrazione comunale ha stanziato una agevolazione tariffaria, che permetterà per le settimane di durata del servizio sperimentale di acquistare il biglietto di corsa singola al prezzo di 1,50 euro, invece di 2,20 euro previsti dalle tariffe regionali.

Orari, corse e fermate del nuovo servizio sono consultabili all’indirizzo web https://grandabusavvisi.blogspot.com/2020/06/alba-istituzione-collegamento-con_26.html e sul sito del Comune di Alba.

Il sindaco Carlo Bo“Il comune ha deciso di intervenire per calmierare le tariffe del servizio di trasporto pubblico in questo periodo di transizione. Una volta completato il trasloco del San Lazzaro e terminata la fase sperimentale, ci aspettiamo che la Regione intervenga incrementando il chilometraggio necessario per proporre un piano di trasporto adeguato per numero di corse e orari e con tariffe a prezzi contenuti”.

L’assessore alla Mobilità urbana e trasporti pubblici, Massimo Reggio: “In questa fase transitoria l’Amministrazione si è impegnata a garantire il trasporto a 1,50 euro e non alla tariffa piena regionale di 2,20 euro. Ringrazio per la collaborazione l’Agenzia di mobilità e l’Azienda di Trasporti. Contiamo sulla Regione per poter rispondere alle nuove esigenze di trasporto pubblico che il trasferimento definitivo dell’ospedale richiederà”.

 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium