/ Attualità

Attualità | 22 giugno 2020, 11:17

Il capo della Polizia a Ceva per visitare il nuovo ufficio della Questura

Dopo le polemiche per la chiusura del distaccamento della Polizia stradale, è il capo della Polizia in persona ad annunciare che ci sarà solo un cambio di veste

Il capo della Polizia a Ceva per visitare il nuovo ufficio della Questura

Franco Gabrielli è a Ceva, dove sta incontrando i sindaci del territorio. 

Il capo della Polizia è in Granda soprattutto per mettere fine alle tante proteste che hanno riguardato il locale presidio di Polizia Stradale, toccato dal ridimensionamento deciso dal Ministero dell'Interno e destinato alla chiusura.

In realtà non sparirà, ma verrà spartito tra enti del territorio e Questura. Il nuovo ufficio si occuperà di tutte quelle operazioni di polizia amministrativa come il rilascio dei passaporti (per una prima fase non del rilascio dei permessi di soggiorno), venendo quindi incontro ai 90mila cittadini del cebano-monregalese che ne avranno bisogno.

Nel pomeriggio Gabrielli e il questore Emanuele Ricifari si sposteranno poi nel territorio delle Langhe e del Roero: nei pressi di Pollenzo avranno infatti una riunione con i questori del Piemonte e della Valle d'Aosta. Verso le 15.30, poi, l'ultima tappa sarà Alba. Nella sala consigliare il capo della Polizia e il questore firmeranno il secondo protocollo (con le stesse finalità del primo).

Entro il prossimo autunno, insomma, gli sportelli di polizia amministrativa in Granda saranno quattro (Alba, Bra, Ceva e ovviamente quello della Questura di Cuneo), per un supporto sempre più ampio ai cittadini.

bsimonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium